La Russia fa e disfa ai rigori, in semifinale ci va la Croazia

Dopo il 2-2 maturato nei 120' di gioco, i croati la spuntano ancora una volta ai rigori e tornano in semifinale dopo 20 anni

di Stefano Boffa
Stefano Boffa
(164 articoli pubblicati)
Argentina v Croatia Group D - 2018 FIFA

Sono passati 20 anni dai Mondiali di Francia '98, quando la prima generazione d'oro del calcio croato era riuscita a giungere in semifinale per poi chiudere quel torneo col terzo posto finale. Quest'anno, un'altra generazione d'oro del calcio croato potrebbe non solo eguagliare i suoi illustri predecessori, ma addirittura superarli casomai dovessero superare lo scoglio Inghilterra. A Sochi, la Nazionale del ct Dalic è riuscita ad eliminare i padroni di casa della Russia usufruendo ancora una volta dei tiri dal dischetto che tanto furono cari ai russi nel match con la Spagna, mentre i croati continuano ad avere un buon feeling con il tiro dagli 11 metri dopo la vittoria con la Danimarca. La partita è stata davvero equilibrata ed incerta sia nei 90' regolamentari che nei 30' supplementari, in cui nessuna delle due squadre è riuscita a manifestare un predominio netto sull'altra, anche se è stata premiata la squadra che meglio ha eseguito la fatidica serie dei 5 rigori. Davvero un peccato per la Russia terminare così bruscamente un percorso inimmaginabile ai più alla vigilia della kermesse iridata, ma il ct Cherchesov non può far altro che complimentarsi con i suoi per la bella figura fatta dinanzi al proprio pubblico.

La gara si è giocata su ritmi abbastanza elevati e, nonostante un numero non esorbitante di occasioni da rete, si è rivelata molto godibile e ricca di gol. Dalic sacrifica il centrocampista in più (Brozovic) per presentarsi con un quadrilatero ultra-offensivo composto da Kramaric, Mandzukic, Perisic e Rebic, mentre Cherchesov torna a schierare la difesa a 4 escludendo Zhirkov dai titolari, puntando ancora su Kudryashov, e fa rientrare tra i titolari Cheryshev, mentre parte dalla panchina il recuperato Dzagoev. La Croazia parte forte e, al 8', va vicina al gol con un'azione da calcio d'angolo conclusasi con un colpo di testa fuori di Rebic. Al 28', i balcanici ancora insistono con Perisic sempre di testa su invito di Vrsajlko, ma il pallone termina a lato della porta difesa da Akinfeev. Quando la Croazia sembrava in netto controllo della partita, ecco che arriva il vantaggio russo al 31' firmato da Cheryshev, il quale è bravo a chiudere uno scambio con Dzyuba e a togliere la ragnatela dal sette con una conclusione mancina fantastica dal limite dell'area che non dà scampo a Subasic. 1-0 e pubblico russo in visibilio. La gioia, però, dura poco, perché al 39' la Croazia trova già il gol del pari grazie a Kramaric, che si fa trovare puntuale sul cross di Mandzukic dalla sinistra e insacca il pallone di testa all'angolino, portando i suoi sull'1-1 prima dell'intervallo.

Nella ripresa, la Croazia sembra averne di più e va vicina al gol del sorpasso al 60' con Perisic, il quale, dopo un'azione insistita in area, centra il palo interno. Anche la Russia ha la sue occasioni per tornare in vantaggio prima dei supplementari: la prima è del neo-entrato Erokhin, di testa, sul cross di Mario Fernandes, con la conclusione sorvola la porta difesa da Subasic; e poi è Smolov, anche lui subentrato a partita in corso, che trova pronto Subasic sul suo rasoterra dal limite.

Ai supplementari, al 101', la Croazia trova il nuovo vantaggio grazie a Vida, il quale salta più in alto di tutti in area sul corner di Modric e, grazie al velo di Corluka, riesce a battere Akinfeev di testa per il gol del 2-1. La Russia non si arrende e cinge d'assedio l'area croata per trovare il pari. Al 112', Kuzyayev ci prova dalla distanza, ma Subasic riesce a bloccare con un po' di fortuna la conclusione del centrocampista russo. Al 115', sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Dzagoev, Mario Fernandes salta indisturbato in area e, di testa, realizza il gol che porta la gara ai rigori.

Dal dischetto, dopo un errore per parte con Smolov e Kovacic, è proprio Mario Fernandes a tirare fuori il rigore fatale, perché poi la serie la conclude Rakitic con il rigore decisivo che proietta la Croazia verso le semifinali.

Fonte: l'autore Stefano Boffa

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.