La “meglio gioventù” delle ragazze italiane è inarrestabile!

La nazionale femminile sta disputando un ottimo mondiale frutto di un percorso che parte da lontano e nel futuro ci deve essere il professionismo anche da noi

di Leandro Malatesta
Leandro Malatesta
(121 articoli pubblicati)
Jamaica v Italy Group C - 2019 FIFA Wome

La FIFA aveva presentato il Mondiale di calcio femminile in corso di svolgimento in Francia come "il più bello di sempre" e per quanto ci riguarda potremmo dire che non si poteva coniare espressione migliore. Quello che le ragazze di Milena Bertolini stanno facendo è qualcosa di semplicemente meraviglioso e straordinario. Le nostre ragazze azzurre sono il simbolo più evidente di un movimento femminile che nel calcio e in ogni altro ambito sociale deve rendere orgogliosa l'intera nazione.

Gli applausi e gli attestati di stima arrivati da tutte le parti d'Italia le hanno letteralmente "avvolte" da una ventina di giorni a questa parte ma va ricordato come loro ci siano sempre state, anche prima di questa rassegna francese. Che qualcosa stia comunque cambiando è del tutto evidente e questo lascia ben sperare per il futuro. L'importanza di quello che sta accadendo è in grado di far superare gli spiacevoli episodi del passato che in un mondo ad uso e consumo prevalentemente maschile aveva relegato la realtà femminile a semplice ruolo di contorno per utilizzare un eufemismo.

Lo sciopero del 2015 e la forza di volontà di queste donne fino all'apice dei 40.000 spettatori dello Stadium per Juve - Fiorentina hanno fatto il resto, portando l'onda lunga di questo nuovo entusiasmo fino in Francia. Le nostre calciatrici sono il paradigma di milioni di donne italiane alle quali molto spesso viene negata l'opportunità di mostrare appieno il loro valore oppure esso non è riconosciuto in modo congruo si pensi ad esempio alla disparità salariale.

Le ragazza facenti parte del gruppo capitanato da Sara Gama sono giovani donne, molte delle quali laureate o che stanno per conseguire una laurea e che per poter conciliare lo sport con il resto hanno dovuto compiere sacrifici enormi come nel caso di Laura Giuliani che per poter continuare giocare a calcio dovette qualche anno fa trasferirsi in Germania, lasciando gli affetti più cari in Italia e darsi da fare lavorando durante le ore notturne come fornaia per poi potersi concedere il "lusso" di poter continuare ad allenarsi e giocare.

Le loro storie vanno al di là delle vittorie contro Australia, Giamaica e Cina che già di per sé sono narrazioni calcistiche di valore assoluto. Il loro racconto ci parla però anche di resilienza e di volontà di non arrendersi mai. Perché è proprio questo il paradosso della nostra società e a ben vedere lo scoglio da superare per poter costruire la comunità del domani ossia il fatto che ciò che per l'essere umano maschile viene considerato diritto acquisito non abbia lo stesso riscontro per la controparte femminile. Solo andando oltre questa logica sbagliata potremmo permettere alle donne di svolgere il ruolo decisivo che meritano di avere.

Comunque proseguirà questo Mondiale esso lo si può già considerare  un successo enorme ma è chiaro il fatto che nessuna di loro abbia voglia di fermarsi sul più bello. Se in campo l'obiettivo è quello di andare il più lontano possibile al di fuori del terreno di gioco la missione a portata di mano è quella di riuscire a raggiungere finalmente lo status di "professioniste", condizione questa che gratificherebbe il loro impegno quotidiano e che introdurrebbe le giuste tutele nei loro riguardi e che servirebbe anche come garanzia ai vari club calcistici i quali devono cercare ora come ora di evitare che queste ragazze vengano acquistate da società estere perché il nostro calcio (e il nostro campionato nazionale) per crescere ancora ha estremo bisogno di loro. Il professionismo è la via futura sulla quale le nostre ragazze devono iniziare a camminare per non smettere di farci sognare.

Australia v Italy Group C - 2019 FIFA Wo
Fonte: l'autore Leandro Malatesta

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.