La Juve strabilia e vince la Coppa Italia sul Milan: è poker

4-0 senza appello e senza repliche e la Juve porta a casa la Coppa Italia

di Mario giovanni Cardamone
Mario giovanni Cardamone
(250 articoli pubblicati)
Benatia uomo del match contro il Milan

La Juve alza nella notte calda romana la sua quarta Coppa Italia consecutiva e si conferma la dominatrice indiscussa sul suolo italiano avendo firmato anche in questa stagione 2017-2018 l'ennesima accoppiata scudetto e Coppa Italia ed è la regina indiscussa di questi ultimi anni dominando in lungo e largo.

A Roma ieri la Juve ha cucinato a fuoco lento il diavolo rossonero che pago di aver resistito per un tempo il primo agli sterili attacchi dei bianconeri è stato poi tramortito da un secondo tempo devastante della Vecchia Signora che ha stritolato e minato le certezze rossonere infliggendo un passivo finale largo tale il 4-0 maturato alla fine della contesa.

Protagonista indiscusso dell'incontro dell'Olimpico è stato il difensore marocchino Benatia che in assenza per scelta tecnica sorprendente di Allegri di rinunciare a Higuain si è trasformato in cecchino infallibile davanti a Donnarumma infilandolo per ben due volte prima aprendo il match al 55 su corner pennellato di Pjanic e poi al 63 firmando la sua personale doppietta con un tap-in vincente su corta respinta di un distratto portiere milanista alquanto svagato, in mezzo a questa doppietta di Benatia c'e stato un'altro grossolano errore di Gigio che si è lasciato sfuggire un tiro innocuo di Douglas Costa che ha firmato il 2-0 al 60  con una rasoiata dal limite senza grosse pretese che poteva essere ben respinta in corner da Donnarumma e poi c'e stato il poker bianconero firmato da una sciagurata autorete di Kalinic subentrato a Cutrone al 62 quando i buoi erano ormai scappati dalla stalla sul 2-0  che al 75 ha messo in rete di testa anticipando il suo stesso portiere nel tentativo di liberare l'area di rigore.

Per il Milan partita dove ha visto le streghe e dove solo nel finale sul 4-0 netto della Juve nei suoi confronti ha avuto una reazione di orgoglio con al 77 un doppio tentativo prima di Locatelli da fuori e poi su ribattuta di Buffon in volo plastico,  Borini anch'egli subentrato ha tentato di ribadire in rete rendendo meno amara la dura sconfitta ma il suo tentativo è stato respinto con i piedi da Buffon in uscita bassa.

Prima di tale azione costruita dal Milan la sola degna di nota in tutta la partita al 71 sul 3-0 Juve il Milan ha sfiorato il goal della bandiera con una svirgolata di Matuidi  in area bianconera su grande percussione di Kalinic e autogoal sfiorato a Buffon inerme a sperare di non subire goal.

La Juve in questa Coppa Italia edizione 2017-2018 realizza un grande record quello di portare a Torino sponda bianconera una Coppa da padrona assoluta senza aver subito nemmeno una rete in ogni turno in cui è stata impegnata, Buffon si congeda con la prima finale vissuta da titolare e Allegri si mostra sempre più sorprendente nel lasciare comunque in una sfida così delicata e sorprendente fuori Higuain dall'inizio avendolo forse visto non funzionale per questo match e in calo di forma e si mostra un grande allenatore a capire sempre in anticipo cosa potrà avvenire in campo e pochi davvero avrebbero previsto una Juve trasformata e dirompente nel secondo tempo dove ha letteralmente spazzato via il Milan che si è dissolto come neve al sole e ha legittimato con la grande prestazione il 4-0 finale senza nessun reclamo rossonero.

Da rimarcare il goleador inaspettato Benatia sicuramente il migliore in campo che oltre ad essere stato insormontabile in difesa ha firmato una storica doppietta mai realizzata in una finale di Coppa Italia per un difensore e l'unico che ci riuscì in finale  per la Juve ma non in un'unico atto fu il divin codino Roby Baggio

Allegri stupisce sempre
Fonte: l'autore Mario giovanni Cardamone

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.