La fiaba della principessa Croazia

Le fiabe caratterizzano la nostra infanzia. Ma chi ha detto che non possiamo assaporarne la magia anche da grandi

di Elena Maida
Elena Maida
(122 articoli pubblicati)
England v Croatia Semi Final - 2018 FIFA

Manca poco alla finale di Mosca e ci troviamo una finale che ha un sapore speciale: Francia-Croazia. Sapevamo bene che la Francia avesse tutte le carte in regola per poter arrivare fino in fondo, sebbene le favorite fossero altre. Ma con la caduta delle giganti, ogni cosa ha preso una piega completamente diversa. 

Si sa che tutto il mondo tifi Croazia, chi per un motivo e chi per un altro. Prima di arrivare alla finale, avevo voglia di parlare (o meglio scrivere) di come l'avventura della Croazia sia una vera e propria fiaba. 

Come ci hanno insegnato da bambini, tutte le fiabe iniziano con "c'era una volta" e questa volta comincia mesi fa, con le qualificazioni. Ma per la nostra principessa, le cose non sembrano andare per il verso giusto e si ritrova di fronte al drago, ossia gli spareggi. Vince di misura contro la Grecia e riesce a strappare il biglietto per la Russia. Ma le cose non sembrano favorevoli: ai gironi c'è l'Argentina, una delle favorite. Ma la gigante cade contro la principessa e arriva prima nel girone battendo anche Nigeria e Islanda. Niente sembra fermarla. Ma la vera sfida arriva con la Danimarca, squadra tosta da battere. Si arriva ai rigori, dove Schmeichel è il principale antagonista di questa battaglia. Arriva anche la padrona di casa, la Russia, sulla strada della Croazia. Anche qui finisce ai rigori e nulla sembra scalfire questa piccola divenuta grande. Il sogno sembra diventare realtà e l'obiettivo si avvicina sempre di più. Siamo in semifinale e questa volta non serve arrivare ai rigori, basta Mandzukic ai supplementari per portare la Croazia alla finale. Qui c'è la festa e la gioia di una nazione intera. Una nazione che, vista dal mappamondo, non riusciamo a vedere subito. Dobbiamo addentrarci nei meandri del mondo per vederla. Una nazione che ufficialmente rinasce poco tempo fa, dopo la fine della Iugoslavia, dopo tanti momenti bui caratterizzati dalla dittatura di Tito.

A tutti piacciono le fiabe per il loro lieto fine e per il fatto che la principessa venga salvata da un principe. Ma nella nostra fiaba, sarà la principessa a dover combattere contro l'ultimo avversario per poter raggiungere il suo principe, ossia la Coppa del Mondo. E ora c'è l'ostacolo più grande di tutti: la Francia, il nostro orco. È vero che a volte le principesse si sono innamorate degli orchi, ma per questa volta ce ne dimenticheremo. E anche con un uomo in meno in rosa, ossia l'esclusione di Kalinic nel bel mezzo della competizione come succederebbe nei migliori reality show, non ha impedito alla squadra di andare avanti e dimostrare il proprio valore e la propria forza.

Come tutte le fiabe, aspetteremo e guardaremo e spereremo che per la nostra principessa ci sia il "e vissero per sempre felici e contenti".

Fonte: l'autore Elena Maida

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.