La felicità spiegata da una tifosa di calcio

Un piccolo augurio per l'inizio di questo nuovo campionato

di Elena Maida
Elena Maida
(122 articoli pubblicati)
Cagliari Calcio v ACF Fiorentina - Serie

Che cos'è la felicità? Molti potrebbero dire i soldi, la famiglia, gli amici, l'amore. Certo, sono cose importanti, anzi per certi aspetti fondamentali nella vita di ognuno di noi, ma davvero possiamo catalogarli nel fascicolo della felicità? Forse sì, ma quante volte siamo stati infelici quando abbiamo litigato con un amico o una relazione durata tanti anni è finita? Tante, anzi troppe volte. E l'infelicità ha superato di gran lunga la felicità. 

Dopo tanti anni, penso di aver trovato la felicità. Non si tratta di qualcosa di così profondo come molti potrebbero pensare, ma è qualcosa che in un modo o nell'altro mi rende felice. Questa felicità è il calcio.

Il calcio rende felici, ma non infelici. E' vero che si può essere tristi per una sconfitta o arrabbiati per un gol mancato, ma le sensazioni negative durano ben poco. 

"E perché il calcio dovrebbe renderti felice? Alla fine è solo uno sport!". La classica domanda di chi non sa cosa voglia dire essere tifosi di calcio. Il calcio ti regala emozioni, sia positive che negative. Il calcio ti fa capire cosa voglia dire essere appassionati per qualcosa, ti insegna l'amore per una squadra, il rispetto per le altre, l'ammirazione verso qualcuno. Il calcio ti insegna ad andare oltre le barriere dello spazio e non importa quanto la tua squadra del cuore sia lontana, con la mente e con l'anima tu gli sei vicina. Il calcio ci ha regalato momenti indimenticabili, ma anche tragedie. Questo perché ci sono degli uomini in carne ed ossa che prendono decisioni e compiono azioni. Sarebbe bello che, anche nel calcio come nelle serie tv, sia tutto sotto controllo e che tutto vada come vorremmo. Ma come mi ha insegnato una frase che mi sta molto a cuore, la vita però non è una serie tv: non succede tutto in 40 minuti. E anche nel calcio, come nella vita, tutto non succede in 90 minuti. 

Il calcio è felicità. E forse non c'è molto da dire, alla fine. Trovare un modo per spiegare cosa si prova ad aspettare il fine settimana per vedere la propria squadra del cuore, è un qualcosa che non si può spiegare ma si può capire solo se lo si vive. 

E tra qualche giorno, so che sta per tornare la felicità. La mia, non quella degli altri. Perché la felicità non è qualcosa di universale, ma è qualcosa di personale, di speciale per ognuno di noi. 

Auguro a tutti i tifosi di calcio di provare questa felicità. E per questo auguro a tutti un buon campionato e che regali a tutti un po' di felicità.

Fonte: l'autore Elena Maida

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.