La febbre a novanta di Nick Hornby

Se a volte non riuscite a capire se la vostra vita, è esaltante perchè la vostra squadra ha vinto, o viceversa... credo dovreste leggere questo libro.

di Roberto Leonardi
Roberto Leonardi
(34 articoli pubblicati)
Nick Hornby

Se frammentate la vostra esistenza in archi temporali divisi in stagioni (Calcistiche), e non in mesi e in anni come tutti, se confondete nomi di giocatori e allenatori con quelli dei familiari, se a volte non riuscite a capire se la vostra vita, è esaltante perchè la vostra squadra ha vinto, o viceversa... credo dovreste leggere questo libro. Votato dal Observer/The Guardian come miglior libro sportivo di sempre, fu ristampato (La prima edizione è del 1992) e regalato agli abbonati dell'Arsenal alla fine della stagione 2005-06, l’ultima disputata nello stadio di Highbury, storica tana dei Gunners.

Nick Hornby (Autore anche di Alta fedeltà, Un ragazzo, Non buttiamoci giù, giusto per dire altri tre titoli) ricorda in Febbre a 90 le fasi della sua vita, attraverso un parallelismo con le partite dell’Arsenal, il suo grande amore. Un amore nato da bambino, quando suo padre, da poco separato dalla madre, decide di portarlo allo stadio per stare un po’ insieme, e da quel giorno, inizia piano piano, a sentirsi parte di una curva, di uno stadio, di un popolo e della sua fede. E come cercherà di spiegare alla sua ragazza, non c’è niente di infantile in questo: si tratta di far parte di una famiglia dove tutti sperano nelle stesse cose, e dove tutti si preoccupano delle stesse persone.

Con una scrittura scorrevole e ironica, Hornby riesce ad autoanalizzarsi, e probabilmente a cogliere la chiave della sua, e quella di tante altre vite legate a delle squadre di calcio: un’identificazione assoluta con i destini e gli umori di queste.
Corrispondenze ben narrate; in occasione di scialbi zero a zero e quotidianità stagnante, oppure, in occasione di inebrianti vittorie e conseguente fiducia nell’affrontare la vita fuori da uno stadio. Questi ovviamente sono gli estremi, c’è spazio per le riflessioni su due grandi tragedie calcistiche, Heysel e Hillsborough, e per analisi più lucide per spiegare la passione calcistica: “Sai, quando non hai nient'altro l'Arsenal ti riempie tutti i vuoti e così finisce che ti preoccupi quando perdi con gli Spurs, quando dovresti piuttosto preoccuparti di te stesso”.

Tanti dettagli che chi ama una squadra conosce bene, e come Nick trova rifugio e conforto nel fatto, che qua, nel mondo del calcio, c’è sempre un’altra stagione, per quanto disgraziata sia stata quella precedente, c’è un’altra occasione, una nuova possibilità. C’è gran parte della storia personale di Hornby, ma anche della nostra, a tutti è balenato nella mente, magari in momenti inaspettati, senza motivo, un gol visto anni luce fa, un tiro finito nella rete, accompagnato da un boato, e che all’improvviso la scuote ancora, come scuote i cuori legati a questi ricordi. Febbre a 90  si chiude il 26 maggio 1989, quando... Non mi piace raccontare come finiscono i libri, o i film, ho amici che sono dei veri fuoriclasse nel farlo, alcuni  partono proprio dal finale, e se non li ho ancora uccisi, è perchè, appunto, sono amici.

- Quand'è che mi sveglio?! Sono anche troppo sveglio. Vorrei non esserlo, vorrei dormire per le prossime dieci stagioni.
- Stagioni? Sono stufa di sentir parlare di queste stramaledette stagioni, nella vita reale si chiamano anni, Paul. Sai, da gennaio a dicembre!
- Non per tutti è così!

Fonte: l'autore Roberto Leonardi

DI' LA TUA

1
1 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. Monte - 2 anni

    Ciao sono un tuo fans scrivi davvero bene. e ora che la gazzetta(quella vera)ti prenda in considerazione..in bocca al lupo e continua a scrivere

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.