L’ Italia tornerà a splendere come nella notte di Berlino 2006

L' Italia sta ritornando ai suoi fasti e ai suoi standard grazie al ct Mancini

di Mario giovanni Cardamone
Mario giovanni Cardamone
(301 articoli pubblicati)
Italy Training Session And Press Confere

L' Italia sembra aver rialzato la testa dopo l'incredibile eliminazione dalla fase finale del mondiale in Russia del 2018 da dove siamo stati estromessi nel playoff dalla Svezia.

A guidare il nuovo corso azzurro è stato chiamato un allenatore di esperienza internazionale e di ampie vedute come Roberto Mancini che sta cercando di tramutare il brutto anatroccolo ereditato da Giampiero Ventura in un prodigioso cigno tale da metter paura alle corazzate di stampo mondiale quali Brasile, Francia, Belgio e Inghilterra e Spagna e company.

Roberto Mancini ha ereditato una nazionale dalle macerie lasciate da Ventura forse non idoneo a gestire tale responsabilità che gli era stata affidata nella gestione precedente e con il buon senso e la pazienza pezzo per pezzo ha iniziato la sua opera di rifondazione per poter veder rifiorire al più presto la nazionale italiana sempre stata un' avversaria da temere in ogni competizione.

Mancini innanzitutto ha dato fiducia a Chiesa e al 19 enne Zaniolo che prima di essere convocato in nazionale non vedeva il campo nella Roma.  Poi ha affidato la porta della sua nazionale a Gigio Donnarumma il quale non dovrà far rimpiangere un mostro sacro e un totem come Buffon eroe del mondiale vinto nel 2006 assieme a Fabio Cannavarro

Ma l'opera di Mancini sta proseguendo con il chiamare in nazionale anche chi fa benone in campionato come Quagliarella che nonostante l'età ad oggi è appiatto nella classifica dei marcatori in testa alla nostra serie A con un certo Cr7 a quota 19 goal.

Ancora Mancini sta tentando di svecchiare pure la difesa azzurra che non potrà a lungo contare su Bonucci e Chiellini ormai prossimi alla fase calante e guarda verso Romagnoli e lo straordinario Izzo di questi tempi autentico muro difensivo nel Toro e pure con il vizio del goal.

Ora la prima luce o il primo lampo lo si è avuto in Nations League dove l'Italia di Mancini a rischio retrocessione in pieno recupero ha condannato la Polonia a patire questo smacco.

Mancini ha il grosso pregio di essere tagliato per questa avventura essendo un selezionatore aperto a novità e indicazione dei vari campionati italiani ed esteri dove pescare il meglio per assemblare un'Italia da battaglia contro chiunque e guarda perfino in serie B da dove ha chiamato senza problemi Tonali giovane talento del Brescia capolista in serie B.

Pertanto per l'Italia finalmente sembra esser tornato il bel tempo e ci si avvia verso traguardi ambiziosi come l'Europeo che figura come primo obiettivo nel mirino del mister Mancini.

Fonte: l'autore Mario giovanni Cardamone

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.