L’ Italia di Mancini potrà di nuovo essere protagonista

Mancini ha a sua disposizione un'Italia che potrà tornare a far sognare

di Mario giovanni Cardamone
Mario giovanni Cardamone
(200 articoli pubblicati)
Mancini guida un allenamento dellItalia

Mancini ha tra le mani del buon materiale da assemblare al meglio per rinverdire i fasti della gloriosa nazionale azzurra che rappresenta una nazione dedita al calcio. I prospetti che stanno emergendo dalla nostra Serie A sono finalmente uomini di talento e di classe che hanno però bisogno di essere calati in un meccanismo oliato per esprimere le loro doti atletiche e fisiche.

Gli Zaniolo e Chiesa rappresentano questi nuovi talenti emergenti che si stanno mettendo in luce nella Roma e nella Fiorentina e promettono grandi cose essendo stati baciati da talento in dosi massicce capaci di incidere quasi da soli nell'economia di una partita che stancamente si avvia verso un nulla di fatto. Ma se Zaniolo e Chiesa rappresentano la meglio gioventù; il ct Mancini guarda anche non all'età e ti convoca il principe dei bomber dell'attuale serie A il sampdoriano Quagliarella un 36 enne che segna 21 goal  il quale non può per lui rimanere fuori dalle scelte e anzi deve assumere un ruolo di primo piano nel suo progetto di ricostruzione di credibilità azzurra a livello europeo e mondiale.

Per quanto riguarda il portiere ruolo da sempre importante per forgiare qualsiasi tipo di nazionale Mancini ha dato senza pensarci molto tale investitura a Gigio Donnarumma e qui non poteva sbagliare affatto dato che il portiere milanista è un predestinato ed è un fuoriclasse nel suo ambito. La difesa altro tassello da mandare a dama che vede Mancini per il momento affidarsi a Bonucci e Chiellini vede spuntare nuovi prospetti tali Romagnoli e Rugani da inserire con parsimonia perché i due juventini sono già sopra i 30 anni abbondantemente e si può dire che presto saranno messi da parte.

Il centrocampo invece vede in Verrati e Jorginho i sicuri titolari con Bernardeschi e Chiesa ai lati a rendere imprevedibili le azioni sulle fasce. Bene Mancini non deve dimenticare anche Insigne in attacco o Immobile  oppure vedere in casa Marsiglia dove si sta rilanciando alla grande Super Mario Balotelli a suon di goal segnati ed il gioco è fatto. La Nazionale italiana così ridisegnata si presenterà degna e pronta a far sognare tutta la nazione calcistica italica per un futuro ai massimi livelli tornando ad essere uno spauracchio per ogni nazionale europea e mondiale. Avanti Mancini, la tua è un'idea che può attecchire al meglio e portare l'Italia lontano.

Fonte: l'autore Mario giovanni Cardamone

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.