Juventus: il sogno europeo rischia di diventare un incubo

Bianconeri chiamati all'impresa, il 12 Marzo con l'Atletico. Rimonta possibile, basti pensare al Real Madrid lo scorso anno

di Antonio Siracusa
Antonio Siracusa
(106 articoli pubblicati)
Club Atletico de Madrid v Juventus - UEF

"Avrò pace solo quando alzerò la Champions". Parole e musica di Pavel Nedved, dirigente bianconero, alla vigilia della sfida contro l'Atletico Madrid. Parole che lasciano ben intendere come la coppa dalle grandi orecchie sia diventata la vera ossessione della Juventus di questi ultimi anni.  E rischia di rimanere tale anche questa stagione, dopo la brutta sconfitta patita nella gara d'andata al cospetto dell'Atletico Madrid. Probabilmente è proprio l'esasperazione del raggiungimento  del risultato a tutti i costi che ha bloccato gambe e mente dei giocatori di Allegri la settimana scorsa al Wanda Metropolitano. Una squadra svuotata d'energie mentali e fisiche, e che è stata presa letteralmente d'assalto dai colchoneros di Simeone. Basterebbe questa premessa per pensare che la rimonta sia impossibile, ma la storia della Champions League è ricca di ribaltoni ai limiti della realtà. Basti pensare alla Roma con il Barcellona lo scorso anno, o agli stessi catalani che due anni fa eliminarono il Paris Saint Germain vincendo 6-2 al Camp Nou, dopo aver perso 4-1 a Parigi, solo per citarne alcune. 

E la Juventus si ritrova nella stessa situazione dello scorso anno. Allora fu l'altra squadra di Madrid, il Real a infliggerle una sconfitta senza storia per 2-0 nella gara d'andata e a Torino.  Nel ritorno sappiamo tutti come andò. La squadra di Allegri fece una gara epica, ribaltando completamente la situazione e portandosi sul 3-0, salvo poi veder svanire l'impresa nei secondi finali per un dubbio rigore che evitò ai blancos la figuraccia. Ed è proprio da questo precedente che la Juventus deve ripartire per trovare quella carica per accendere la speranza di rimontare la squadra di Simeone.  Ma servirà ovviamente una Juventus diversa. Una squadra che si lascia alle spalle scorie e fatiche di quest'ultimo periodo e che giochi in maniera più libera, più sciolta. Troppa la pressione e le aspettative che il club ha costruito intorno a sé sin dall'estate, dichiarando in modo esplicito come il vero obiettivo della stagione fosse la Champions League, confermato anche dal super ingaggio di Cristiano Ronaldo. Non si spiegherebbe altrimenti la differenza tra la squadra che domina in Italia e che invece stenta in Europa. Tre le sconfitte, infatti, per la squadra di Allegri in questa Champions su sette gare. E' anche vero che i bianconeri hanno tutto da perdere da questa partita. In caso di eliminazione si aprirebbero processi e si parlerebbe senza mezzi termini di fallimento, e non basterebbe sicuramente l'ennesimo scudetto vinto a cambiare le sorti della stagione. Anche la stessa operazione Ronaldo verrebbe messa in discussione, visto che l'acquisizione dell'asso portoghese era, ed è finalizzata per portare la Juventus sul tetto d'Europa. E servirà proprio anche, e soprattutto, il miglior CR7 per continuare a sperare di tornare al Wanda Metropolitano il 1 giugno.

Club Atletico de Madrid v Juventus - UEF
Fonte: l'autore Antonio Siracusa

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.