Juve, Ronaldo non farà bene soltanto a te

L'arrivo del campionissimo portoghese darà uno slancio al club bianconero, ma occhio alla pressione e alle motivazioni dei rivali, anche in Italia.

di Edoardo Gori
Edoardo Gori
(116 articoli pubblicati)
Eccomi qua

Quello che pareva soltanto un sogno è divenuto realtà in qualche giorno: Cristiano Ronaldo, il Pallone d’Oro degli ultimi cinque anni, ha lasciato il Real Madrid e si è accasato alla Juventus, facendo tornare il calcio italiano sulle bocche di tutta Europa. Un acquisto certamente oneroso che costringerà la società bianconera a fare qualche sacrificio (Higuain e Rugani i primi indiziati) ma che sul piano commerciale è senza dubbio un capolavoro: basta vedere le cifre da capogiro che hanno raggiunto le vendite delle maglie di CR7 sullo store ufficiale della società. Ma questi benefici commerciali saranno un toccasana anche per il movimento in generale?

Certamente la presenza del giocatore più forte e famoso al mondo spingerà molti appassionati a vederlo dal vivo, sia chi tifa Juve sia chi tifa per altre squadre e tale spinta la riceveranno anche i meno incalliti e pure chi è molto giovane (basta chiedere per esempio ai tanti milanisti più navigati quanto contò la presenza degli olandesi per la nascita del loro amore o agli interisti quanto fu importante l’arrivo di Ronaldo, il Fenomeno).  Anche vedendo il passato di tanti fan, è chiaro che un grande campione darà una curiosità imponente, che se sfruttata bene dalle varie società potrà essere importante per il futuro (un primo passo da evitare sarebbe preparare un rincaro salato dei biglietti).

E sul piano sportivo quanto cambierà l’arrivo di Ronaldo? Sulla carta sembrerebbe davvero una manovra impossibile da arginare per gli avversari dei bianconeri, ma non va sottovalutata una cosa: l’acquisto del portoghese già trentatreenne è un all-in per tentare di far vincere alla Juventus in questa stagione (o al massimo nella prossima) quella Champions League che manca dal 1996, non una mossa rivolta ad un futuro più lontano (altrimenti un Neymar o un Mbappé sarebbero stati gli ideali indiziati). Sicuramente un Dybala o un Bernardeschi potrebbero crescere molto a fianco di un fenomeno, ma ciò porta anche tante aspettative che potrebbero portare una tensione a cui solo in pochi nello spogliatoio sapranno reggere (Chiellini e Barzagli ci sono ancora, ma l’addio dell’esperto Buffon potrebbe contare molto). Inoltre, Ronaldo non sarà sempre presente: l’anno passato saltò diverse partite nel Real Madrid, con lo scopo di poter essere al massimo per le sfide più importanti soprattutto in Europa. Tale mossa e qualche infortunio hanno fatto sì che il Real non sia mai stato in corsa per il titolo in patria, al contrario della Champions.

Certamente la Juve è ad ora la pretendente in pole position per lo Scudetto, ma le avversarie quest’anno si sono a sua volta rafforzate (il Napoli con Ancelotti in panchina, l’Inter con Nainggolan e De Vrij, la Roma con tanti volti nuovi), quindi se Allegri dovesse sottovalutare anche solo un paio di impegni iniziali, per la Juve tutto potrebbe complicarsi. Sul piano sportivo dunque l’arrivo di CR7 dà tante motivazioni sia alla Juve che ai rivali, ma sulla squadra bianconera grava una mannaia da tenere d’occhio:  in Italia c’è tutto da perdere e le scusanti in Europa con Ronaldo sono finite. Allegri ha sempre avuto ragione in patria e in Europa è andato vicino al colpaccio, nonostante le tante critiche nei suoi confronti. Saprà arginarle ancora una volta? 

Fonte: l'autore Edoardo Gori

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.