Juve: ma serve davvero lasciare andare Pjanic?

Il bonsiaco è l'unico centrocampista biancornero che può giocare come regista. Conviene davvero cederlo e magari acquistare il francese?

di Lorenzo Ciotti
Lorenzo Ciotti
(122 articoli pubblicati)
Juventus v Hellas Verona FC - Serie A

La campagna acquisti della Juventus è stata fino a ora incredibile. Gli arrivi di Cristiano Ronaldo, Emre Can e Joao Cancelo garantiscono innesti top in ogni reparto. E certamente il mercato in entrata non è ancora finito. Ci sono da fare ancora due o tre acquisti per puntellare definitivamente la squadra. Ma prima la rosa andrà sfoltita. I partenti sicuri (o quasi) sono Gonzalo Higuain, Daniele Rugani (entrambi corteggiati e vicini al Chelsea), e Stefano Sturaro. Anche Alex Sandro è corteggiato dal PSG e dal Manchester United, ma per ora il suo status è in stand-by. 

E poi c'è Miralem Pjanic. Il bosniaco è l'unico giocatore della Juve a poter giocare davanti alla difesa come regista, garantendo qualità e visione di gioco. Ha dimostrato di trovarsi a suo agio sia in un centrocampo a due che in un centrocampo a tre. A 28 anni, Pjanic sta raggiungendo una completezza e una maturità tecnica difficilmente visibile nel panorama calcistico internazionale. Ora il bosniaco, che ha recentemente cambiato anche agente, tentenna. In bilico tra il rinnovo bianconero con possibilità di giocare con CR7 e la voglia di cimentarsi in altre realtà calcistiche. 

Molto quindi dipenderà dalla volontà del giocatore, attratto dal Barcellona, dal Manchester City e dello stesso Chelsea. Nonostante ciò, Miralem si trova bene a Torino e con la Juve. Quindi la sua posizione resta ora indefinita. La società per il momento sta studiando il nuovo contratto con aumento dell'ingaggio da proporre a Pjanic. Ma dovessero arrivare offerte irrinunciabili, alla Juventus converrebbe davvero cedere il suo centrocampista più forte? 

Non si tratta di un elemento facile da sostituire, nemmeno da quel Paul Pogba che tornerebbe volentieri a Torino. Altri obbiettivi, come Toni Kroos, Luka Modrid e Christian Eriksen sono difficilmente raggiungibili. Probabilmente l'arrivo di Ronaldo permetterà ad Allegri di provare nuovi sistemi di gioco. Magari sempre un centrocampo a tre, con uno schermo davanti alla difesa e due centrocampisti d'inserimento. La cosa certa è che il mercato della Juve non ha esaurito i botti, ma che forse altre operazioni clamorose sono ancora in ballo.

AC Milan v Juventus FC - TIM Cup Final
Fonte: l'autore Lorenzo Ciotti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.