Jürgen Klopp, l’allenatore senz’ansia

Cinque anni dopo il tecnico tedesco torna in finale di Champions League. Eliminata la Roma grazie a una condotta coraggiosa, oltre la fortuna

di Rico Fanti
Rico Fanti
(8 articoli pubblicati)
La risata del vincitore

Lui se la ride. L'arbitro ha decretato la fine della partita e il Liverpool vola in finale di Champions undici anni dopo l'ultima volta. In panchina c'è una maschera che, archiviato il consueto saluto agli avversari, corre ad abbracciare uno ad uno i suoi giocatori. Figli di nessuno, interpreti di una spontaneità organizzata che trova la sua massima espressione nella notte più importante. Quella maschera si chiama Jürgen Klopp e ha il ghigno beffardo di chi ha appena compiuto qualcosa di clamoroso. Eppure la sua squadra è arrivata a Roma forte del 5 a 2 di Anfield consapevole che per uscire dalla competizione doveva perdere con almeno tre gol di scarto. Qualunque altro allenatore avrebbe schierato una formazione prudente, abbottonata, con linee corte fra difesa e centrocampo in attesa del contropiede giusto. Tutti ci avrebbero almeno pensato, tranne lui

All'Olimpico Klopp ripropone infatti la stessa identica formazione della settimana precedente, quella in grado di dominare il proprio girone fino a dicembre per poi eliminare Porto e City vincendo sia in casa che in trasferta. Bastava già questo dato per capire che genere di partita avremmo visto. "Prenderemo sicuramente gol ma state tranquilli che uno lo segneremo, e se non basterà chiederò ai miei giocatori di farne un altro". Quando a mezzanotte fuoriesce dal tunnel per rendere omaggio ai fans accorsi dalla Merseyside, sembra rivendicare così la sua tattica spavalda. Sui centottanta minuti Klopp batte il collega Eusebio 7 a 6 e vola a Kiev per esorcizzare l'ultimo demone e una rivincita attesa cinque anni. Nel 2013 perse a Wembley ma l'idea di calcio era la stessa: fare un gol in più degli altri. "Alla difesa ci penso dopo, tanto davanti ho i migliori". Poesia e rivolta contro un calcio soffocato dagli schemi.

Fonte: l'autore Rico Fanti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.