Europa League: italiane, fateci sognare: portateci a Lione

Le nostre compagini, impegnate nel secondo trofeo Continentale, si inizia alle diciannove

di Andrea Salati
Andrea Salati
(5 articoli pubblicati)
Europa League

Giovedì di Coppa per quattro italiane impegnate nella seconda competizione continentale: si tratta di Atalanta, Lazio, Milan e Napoli, impegnate rispettivamente contro Borussia Dortmund, Steaua Bucarest, Ludogorets e Lipsia. Compiti impegnativi per le nostre rappresentanti, tre delle quali impegnate in trasferta.

Il Milan aprirà la giornata Europea nel gelo di Razgrad, cittadina situata nel nord est della Bulgaria, nella Ludogorets Arena, un piccolo stadio che ha una capienza di circa dodicimila spettatori, a cui manca una tribuna. Ieri all'ora della gara lo stadio era avvolto da un freddo polare e una nevicata, cosa assai frequente a queste latitudini; la squadra di mister Gattuso dovrebbe schierarsi in campo con una formazione tipo, basata sul 4-3-3.

Veniamo ora al compito dell'altra compagine italiana impegnata alle 19, la Dea, la compagine Orobica, scenderà nel caldissimo Signal Iduna Park, (Ex Westfalenstadion) stadio molto caro in realtà a noi Italiani, infatti è proprio li che nel 2006, la Nazionale, guidata da Marcello Lippi, ha sconfitto per 2-0 la Germania, (ponendo tra gli altri fine ad una imbattibilità che durava da 14 partite, infatti la Nazionale teutonica, non aveva mai perso in questo impianto prima d'ora) volando in Finale, contro la Francia.

Tornando alla gara di questa sera, per l'Atalanta è un compito difficile, ma non impossibile: infatti i ragazzi di Gasperini hanno a più riprese dimostrato di saper dire la loro anche in Europa, anche se sia la compagine tedesca e il muro giallo dei loro tifosi proverà a metterli in seria difficoltà. La compagine bergamasca sarà accompagnata da tantissimi tifosi, che con ogni mezzo, macchine, aerei e pullman, raggiungeranno Dortmund per far sentire il loro incitamento e con la loro passione spingere la Dea, verso un importante risultato, in vista della gara di ritorno.

Alle 21:05 scenderanno in campo poi, la Lazio ed il Napoli: la compagine ottimamente guidata da Inzaghi farà visita come abbiamo detto alla Steaua Bucarest. Anche qui si presume che il freddo la possa fare da padrone, in quanto le temperature a quell'ora dovrebbero scendere sotto lo zero: i biancoazzurri ritrovano Felipe Anderson e si schiereranno con un 3-5-2, che molto ben si confà agli esperti calciatori del tecnico di Piacenza e siamo sicuri che se in campo scenderà la Lazio che quest'anno abbiamo ammirato fino a poche settimane fa il risultato potrebbe volgere a loro favore.

Veniamo ora alla compagine partenopea, che così bene sta facendo nel campionato italiano: dopo aver abbandonato la Champions, si tuffa in questa nuova avventura dove i ragazzi di  Sarri vanno ad affrontare il Lipsia, un avversario temibile che sta facendo ottime cose in Bundesliga, seconda dietro lo schiacciasassi Bayern e sorretta da un forte sponsor, che vuole al più presto ottenere risultati. Sembra avere per lo meno per quest'anno centrato l'obiettivo, ossia quello di fare un buon campionato e se le aspettative sono queste, sentiremo parlare di loro per molto tempo.

Ma veniamo alla gara di questa sera: la compagine italiana sembra che si presenterà priva di  alcuni titolari, per farli un po' rifiatare. Hamsik, Jorginho e Mario Rui dovrebbero partire dalla panchina, il modulo non si dovrebbe discostare di molto da quello proposto in campionato, ma siamo convinti che anche con qualche turnover i ragazzi del tecnico toscano faranno divertire i propri tifosi, esprimendo come sempre un ottimo calcio.

Fonte: l'autore Andrea Salati

DI' LA TUA

1
1 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. cri66 - 3 mesi

    Come inizio,non c’è male,continua così

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.