Italiane in Europa: adesso andiamo a comandare

Mai come quest'anno siamo nelle reali condizioni di riportare in patria il più prestigioso trofeo per club esistente. E perché no, tentare l'en plein?

di Giuseppe Di girolamo
Giuseppe Di girolamo
(120 articoli pubblicati)
Real Madrid v Liverpool - UEFA Champions

Come ho avuto modo di dire già in diverse occasioni attraverso le pagine di questo sito, mi sento molto ottimista sul proseguo del cammino delle squadre italiane nelle coppe europee. Fin dal mese di settembre, al via delle due competizioni continentali per club, in una ideale griglia di favorite alla vittoria finale, avevo inserito con convinzione le compagini italiane. Probabilmente, andando a rileggere ciò che avevo scritto, si potrebbe obiettare che ho peccato di eccessivo ottimismo, soprattutto in Champions League, dove avevo pronosticato l'approdo di Juventus, Roma e Inter quantomeno ai quarti finale, e inserendo certamente i bianconeri nella rosa delle squadre candidate alla vittoria finale. L'inter è uscita al primo turno, deviando il proprio percorso europeo allo svincolo chiamato Europa League, mente la Roma è ancora in gioco nella massima competizione, ma allo stato attuale delle cose in casa giallorossa, sembra difficile che i capitolini possano ripetere lo straordinario cammino che nella scorsa stagione li ha condotti fino alle semifinali.

Resto invece fortemente persuaso che la Juventus sia una serissima candidata alla vittoria del trofeo, anzi a dirla tutta, se a inizio stagione la inserivo nel novero delle possibili regine d'Europa, attualmente è per me la favorita assoluta. Oltre ad aver acquisito la necessaria maturità, sia nei singoli che come gruppo, i torinesi sembrano davvero la squadra più forte nel mazzo delle pretendenti al trono, anche considerando che le rivali solitamente più quotate come Barcellona, Real Madrid e Bayern Monaco in questa stagione non paiono assolutamente imbattibili e inarrivabili. Le inglesi inoltre non sembrano in grado di poter impensierire la Juve.

Discorso diverso per la competizione minore, l'Europa League. Già da alcuni anni, a mio parere, siamo stati nelle condizioni di poter presentare formazioni seriamente attrezzate alla conquista del trofeo, ma non si ci capisce perché, le italiane hanno sempre snobbato, a torto, questo torneo. Nonostante l'eliminazione del Milan, nel prossimo turno possiamo schierare squadre del calibro Napoli, Inter e Lazio, che non sono certo inferiori alle rivali spagnole, tedesche e inglesi che contenderanno loro la vittoria finale. Temo però, purtroppo, che esattamente come successo in passato, ci faremo inopinatamente eliminare proprio sul più bello. 

Comunque Il fascino del calcio consiste nell'imprevedibilità. Quando credi di averne capito la logica e le dinamiche, lui ti sorprende e spariglia le carte in tavola: chissà che non possa essere smentito quindi, e finalmente dopo moltissimi anni, una squadra italiana possa riportare in Italia quella che un tempo si chiamava Coppa Uefa.

Fonte: l'autore Giuseppe Di girolamo

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.