Inter e Napoli missione Champions possibile

La qualificazione agli ottavi di Champions è possibile per entrambe le formazioni anche se le insidie sono dietro l'angolo

di Leandro Malatesta
Leandro Malatesta
(65 articoli pubblicati)
SSC Napoli v Red Star Belgrade - UEFA Ch

"All or Nothing" non è locuzione banale in quanto (sopratutto) nel mondo del calcio significa il raggiungimento dell'obbiettivo prefissato.

"All or Nothing" è anche, tra le altre cose, il titolo del documentario che ricalca la cavalcata vincente in Premier League del Manchester City targato Guardiola nella scorsa stagione. 

Proprio il City, squadra già aritmeticamente qualificata agli ottavi dell'attuale Champions League può servire da spunto per introdurre il tema delle squadre che nell'ultimo turno della Coppa dalle grandi orecchie (11 e 12 Dicembre) cercheranno il passaggio del proprio girone.

Juventus e Roma hanno già staccato il pass per il turno successivo (la Juve deve ancora capire se come prima o seconda) e per questo metà del lavoro è stato svolto nel migliore dei modi ma come si sa tutto è ben quel che finisce bene e perciò anche Inter e Napoli dovrebbero completare l'opera donando nuovo splendore al movimento calcistico nazionale.

Risale infatti al 2002/2003 l'ultima volta in cui 4 squadre italiane hanno superato la prima fase eliminatoria a gruppi.

Al Napoli basta poco per siglare una piccola ma grande impresa, solo che l'Anfield di Liverpool non è proprio il più facile degli stadi. Gli azzurri hanno a disposizione due risultati su tre per qualificarsi e anche perdendo non sarebbero automaticamente esclusi ma entrerebbero in gioco complicati calcoli. Il Napoli giocherà anche per esorcizzare la "maledizione" del 2013 quando disputò un grandioso girone eliminatorio chiudendo a 12 punti ma l'equilibrio fece sì che a passare furono Arsenal e Borussia Dortmund anch'esse a pari punteggio ma con miglior differenza reti.

Questa volta l'esperienza europea di Ancelotti dovrà essere l'arma in più. Gestire ed accontentarsi del pareggio potrebbe essere molto pericoloso contro un avversario che trova facilmente la via del goal. Per questo il Napoli non dovrà snaturare se stesso per timore di non farcela. Paradossalmente quindi ai partenopei tocca l'esame più complesso ed essere primi del gruppo non è garanzia di nulla data la situazione di classifica delle altre d'altronde con formazioni del calibro di PSG, Liverpool e Stella Rossa si sapeva che al Napoli toccava compiere uno sforzo enorme.

Chi invece deve vincere e basta è l'Inter che in casa contro il PSV deve ottenere i tre punti e poi tendere l'orecchio a Barcellona dove il Tottenham non deve espugnare il Camp Nou, in caso di pareggio o sconfitta degli inglesi la classifica sorriderebbe ai neroazzurri. In questo caso gli uomini di Spalletti non sono padroni per intero del proprio destino e seppur avvilente i tifosi interisti devono incrociare le dita.

Il bottino pieno, insomma è per le formazioni di casa nostra alla portata anche se le trappole peggiori sono quelle psicologiche della paura o della troppa prudenza e siccome la Champions è una grande avventura Inter e Napoli non dovranno fare altro che osare.

FC Internazionale v ACF Fiorentina - Ser
Fonte: l'autore Leandro Malatesta

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.