Inter: ancora incompiuta! E se Spalletti…

Un pareggio a Roma che ha un sapore positivo, ma all'Inter serve di più!

di Francesco Ioculano
Francesco Ioculano
(2 articoli pubblicati)
AS Roma v FC Internazionale - Serie A

La sfida dell'Olimpico di domenica 2 novembre, ha portato un punto che nella classifica serve di più all'Inter che alla Roma, ma che non è abbastanza per gli obiettivi dei nerazzurri.

E' normale dopo la scorsa stagione e con il mercato estivo sicuramente di maggiore qualità, dover pretendere qualcosa in più dalla compagine nerazzurra.

Sotto certo aspetti si ha la certezza di avere di fronte una squadra, anche compatta, unita, che ha poco di quella "pazza Inter" della quale si è abituati.

Il mister ha di certo saputo dare una certa impronta dal punto di vista della personalità e caratteriale, ma nel gioco e nelle manovre sembra mancare ancora qualcosa.

Si dice che per un progetto serio serve anche tempo e finalmente la dirigenza nerazzurra sta concedendo del tempo  e la tranquillità necessaria per lavorare bene.

Ma come però è possibile che dopo un anno e mezzo di conduzione tecnica Spalletti, ancora la squadra non ha un carattere di gioco, più che definito, diremmo costante e pericoloso?

Analizzando le prestazioni fino alla partita di ieri sera, la manovra interista, in fase offensiva presenta molti limiti.

Icardi poco servito.

L'Inter ha in rosa un bomber che sa bene finalizzare la manovra; Icardi infatti possiede un'ottima media di realizzazione sotto porta e una invidiabile freddezza. Sa anche muoversi dentro l'area di rigore riuscendo spesso e volentieri a divincolarsi dalla marcatura.

Ma in '90 minuti, in molte partite e non solo contro squadre dello stesso livello o superiore, i palloni per Icardi sono ben pochi.

Per palloni giusti si intendono quelli che gli permettono di concludere e non quei lanci dove deve solamente difendere la palla e far salire la squadra.

Questo non vuol dire che l'Inter dipende dal centravanti argentino: per fortuna in rosa ci sono altri calciatori che possono dare un grosso contributo, ma che per mancanza di forma o difficoltà a interpretare il tipo di gioco chiesto dal mister, non sono sempre pericolosi.

Spesso questi attaccanti esterni: Perisic, Keita, Politano, il dimenticato Candreva, sono più che altro in fase di ripiegamento e nella trequarti avversaria arrivano scarichi o con poche idee.

E se a cambiare fosse la guida tecnica?

Non merita sicuramente l'esonero, perché se l'Inter ha possibilità di qualificarsi agli ottavi di Champions e si sta confermando come la terza forza del Campionato di Serie A, sicuramente è anche grazie al lavoro di Spalletti.

Ma non si può neanche vedere una squadra troppo ancorata nel suo 4-2-3-1, che fa pochi tiri in porta e nella fase di possesso e transizione offensiva commette diversi errori tecnici e muove la palla con scarsa velocità.

Tutto ciò la porta ad essere prevedibile e allo stesso tempo più facilmente attaccabile. 

La soluzione tattica di Spalletti, applicata al suo 4-2-3-1 vede di solito una punta di peso, che aiuta a salire la squadra, dialoga con il centrocampo e solo dopo cerca la profondità; oppure un falso 9 che pur non avendo la stazza, si stacca dalla marcatura dei centrali di difesa e permette gli inserimenti dei trequartisti.

Nell'Inter questo è impossibile, perché Icardi è un uomo d'area e il mister lo sa, ma in qualche modo non riesce a caratterizzare definitivamente la manovra offensiva per dare vita ad una squadra costantemente pericolosa per gli avversari.

Può forse essere giunto il momento, diciamo a fine stagione, di trovare quel profilo di allenatore in grado di valorizzare al meglio le risorse a disposizione per far compiere alla squadra quel salto successivo per tornare ad essere veramente una grande squadra?

Attendiamo il prosieguo della stagione e di partita in partita si potranno trarre le conclusioni più adatte, per fare le scelte più giuste!

Atalanta BC v FC Internazionale - Serie
Fonte: l'autore Francesco Ioculano

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.