Immaginando un calcio fuori dagli schemi: quando lo spettacolo non porta trofei

Cosa sarebbero potute essere alcune squadre sfruttando solo la qualità tecnica di alcuni singoli

di Luca95 Meringolo
Luca95 Meringolo
(116 articoli pubblicati)
Real Madrid v Marseille - UEFA Champions

Tempo fa,  feci un articolo, intitolato "Le squadre più tecniche di sempre a non aver mai vinto nulla" dove analizzai molte squadre che avevano delle potenzialità enormi, ma che a causa di una debole fase difensiva hanno peccato e non hanno vinto nessun trofeo. Oggi invece faccio qualcosa di diverso, prendo in riferimento alcune partite e alcune formazioni altamente spettacolari che potevano o hanno regalato emozioni, gol e magie. 

Come sempre parto dall'Inter del biennio 1998-2000, Djorkaeff, Pirlo, Moriero, P. Sousa, Baggio, Zamorano, Ventola e Ronaldo la prima stagione, mentre la seconda il ritorno di Recoba, con Jugovic, Mutu, Seedorf e Vieri che si integrarono o sostituirono alcuni nomi precedentemente citati. Baggio Zamorano Ronaldo hanno dato il meglio contemporaneamente  in queste tre partite : Inter Piacenza 1-0, Inter Venezia 6-2 (Tutti e 3 a segno) e soprattutto un celebre e spettacolare 4-5 in casa della Roma di Zeman dove Baggio sfornò assist meravigliosi per Zamorano e Ronaldo. Proviamo a chiudere gli occhi, immaginiamo una realtà in cui  Lippi e Baggio non hanno vecchie  ruggini e in cui Ronaldo non si fa mai male. Avremmo potuto assistere in campo  contemporaneamente alla coesistenza di Baggio, Recoba, Vieri Ronaldo con la presenza di Seedorf a centrocampo. Sarebbe stato uno spettacolo per gli occhi. 

Si passa al Real Madrid dei Galacticos 2004-2005 e pensate che i tifosi di Madrid soprattutto nella prima stagione hanno potuto assistere alla presenza in contemporanea in campo di Figo, Beckham, Zidane, Raul, Owen e Ronaldo. Meglio di una squadra di videogiochi. Il Real nel 2008/09 presentava un tridente con Robben Higuain e Raul e l'anno successivo coesistettero insieme lo stesso Higuain addirittura con Kakà e Cristiano Ronaldo.  Nel 2007/08 alla terza giornata di campionato vi fu uno scoppiettante Roma-Juventus terminato sul 2-2 in cui Claudio Ranieri all'epoca allenatore della Juventus fece qualcosa di incredibile, schierò un 4-3-3 utopistico con Nedved a centrocampo e in avanti un tridente dei sogni, Del Piero, Iaquinta e Trezeguet con gli ultimi due a segno. Nella stessa stagione il Barcellona avrebbe potuto schierare un 3-4-3 con un centrocampo costituito a centrocampo dal quartetto Deco, Xavi, Iniesta e Ronaldinho e in avanti il tridente Eto'o, Henry  e Messi, rimarrà solo un bellissimo sogno utopistico. 

Passando la stagione successiva al Milan, si tratta di quello della stagione 2008/09, cioè l'ultima stagione di Ancelotti allenatore e Maldini capitano. In questo caso si parla di mossa a 6 assi e a 5 assi, ma spieghiamo bene di cosa si tratta. C'è una partita nel gennaio 2009, Roma-Milan, anche questa termina in uno scoppiettante 2-2 e  il Milan schiera un 4-3-2-1 da far venire un mancamento ai deboli di cuore, a centrocampo Beckham, Pirlo e Seedorf e in avanti Kakà e Ronaldinho dietro Pato, splendido protagonista del match con una doppietta da antologia. Ho parlato anche della mossa a 5 assi, bene, in alcune partite Ancelotti preferisce schierare Ambrosini a centrocampo, completato da Pirlo  e Beckham  con Seedorf e Kakà che supportano l'unica punta, cioè uno tra Inzaghi e lo stesso Pato e queste partite sono complessivamente 8 e regalano 20 punti ai rossoneri. Le ricordiamo : Milan-Fiorentina 1-0, Bologna-Milan 1-4, Milan-Genoa 1-1, Lazio-Milan 0-3, Milan-Palermo 3-0, Catania-Milan 0-2, Milan-Juventus 1-1 e Fiorentina-Milan 0-2.  Abbiamo parlato di squadre utopistiche che non hanno vinto niente, ma che ancora oggi sono ricordate per lo spettacolo, magari ricordate solo per singoli partite, qualcosa di breve ma intenso, come il battito d'ala di una farfalla. 

Fonte: l'autore Luca95 Meringolo

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.