Il Var protagonista al Gran Galà del Calcio

Lunedì sera al Megawatt Court di Milano, in occasione del Gran Galà del Calcio, il Var è finito sotto l'occhio del ciclone. Totti: "Meglio che sto zitto"

di Daniele Bartocci
Daniele Bartocci
(255 articoli pubblicati)
Oscar Del Calcio AIC Italian Football Aw

La tecnologia nel calcio all’ordine del giorno a Milano. Lunedì sera al Megawatt Court, in occasione del Gran Galà del calcio 2018 condotto da Diletta Leotta e organizzato dall’Associazione Italiana Calciatori (AIC), si è tanto parlato del Var, all’occhio del ciclone durante lo scorso weekend. Il Video Assistant Referee, che sarà introdotto nell’attuale Champions League a partire dagli ottavi, si è trasformato in protagonista assoluto, in mezzo a una vera e propria parata di star per una piacevole serata milanese. Durante la serata di gala sono stati assegnati gli ‘oscar’ ai migliori personaggi calcistici della stagione 2017-18.
TOP 11 (4-3-1-2): Alisson; Cancelo, Koulibaly, Chiellini, Alex Sandro; Pjanic, Milinkovic-Savic, Nainggolan; Dybala; Icardi, Immobile.
Miglior allenatore: Massimiliano Allegri.
Miglior portiere: Alisson.
Miglior squadra: Juventus.
Miglior arbitro: Gianluca Rocchi.
Miglior giovane di Serie B: Sandro Tonali.
Gol più bello della Serie A 2017/2018: Mauro Icardi contro la Sampdoria.
Miglior calciatore in assoluto: Mauro Icardi
Premio alla carriera: Andrea Pirlo e Francesco Totti

A far tanto discutere, dunque, il Video Assistant Referee (Var), in particolar modo dopo gli episodi dubbi di domenica nel match Roma-Inter diretto da Gianluca Rocchi. “Del Var non parlo altrimenti stasera mi radiano - ha dichiarato tra il serio e il faceto Francesco Totti – E’ meglio che sto zitto. Gianluca Rocchi premiato come miglior arbitro? Sì, ma per la passata stagione”. Rocchi, lunedì sera al Gran Galà del calcio, ha replicato così sulla tecnologia: “Siamo a buon punto e siamo felici di questo utilissimo strumento tecnologico, il Var, anche se come in tutte le cose occorre ancora crescere. Non ci sono dubbi che vi sono margini di miglioramento. Anche se si sono presentate delle situazioni di gioco non proprio semplicissime, il comportamento dei giocatori domenica sera è stato ottimo. Tutto ciò va a vantaggio degli stessi giocatori e del direttore di gara”. Come si suol dire errare è umano, perseverare è diabolico.  “Possono capitare errori umani in determinate situazioni, eviterei in ogni modo di parlare di protocolli e similari – ha commentato lunedì sera al Gran Galà del Calcio il designatore arbitrale Nicola Rizzoli – L’introduzione del Var in Champions testimonia che sta diventando uno strumento essenziale. Indubbiamente il nostro obiettivo sarà quello di utilizzare al meglio e più rapidamente questo strumento, in sintonia con IFAP, FIFA e UEFA”. Intanto, in queste ore il Presidente Aia Marcello Nicchi sembra aver gettato benzina sul fuoco definendo come 'inconcepibile' il rigore non dato in Roma-Inter. Cosa sarà di questo Var?

Fonte: l'autore Daniele Bartocci

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.