Il personaggio della settimana: Mario Mandzukuc

Mister no good: missione sorriso. Ma non glielo dite. Si potrebbe arrabbiare

di Mino Deiaco
Mino Deiaco
(60 articoli pubblicati)
Juventus v FC Crotone - Serie A

La Juventus ha vinto gli ultimi sette scudetti e in questo campionato viaggia a punteggio pieno dopo sette giornate e non sembra avere rivali che la possano insidiare. Ha dei terzini come Cancelo e Alex Sandro tra i più talentuosi d’Europa. Ha Pjanic regista di centrocampo dai piedi raffinatissimi capace di fornire preziosi assist ai compagni ma bravo anche nella fase di interdizione. Ha un attacco dove brilla il fenomeno indiscusso Cr7 ma anche giocatori come Dybala, Douglas Costa e Bernadeschi che hanno qualità sopra la media e giocherebbero titolari nei principali club europei. Ma sapete a quale l’uomo mister Allegri non rinuncerebbe per nessun motivo? Ormai lo sanno tutti! E tutti hanno capito il perché! Quest’uomo è mister no good, Mario Mandzukic.

“In campo sono abituato a mettere tutta l’energia che ho e qualche volta ho l’impressione che lo capiscano meglio i tifosi di tanti esperti, ma è meglio vincere le partite che contare i propri gol…”, rispondeva qualche tempo fa Mario Mandzukic, quando lo “accusavano” di segnare poco.

Fuori dal campo, sempre lontano dai riflettori. Parla solo il campo per Marione. I tifosi juventini, ma anche gli appassionati di calcio, lo adorano. E non potrebbe essere altrimenti.

Un trascinatore, sempre pronto ad aiutare i compagni e a sputare sangue sul terreno di gioco. Spesso durante la partita lo vediamo rincorrere gli avversari in qualsiasi zona del campo, si butta con una foga agonistica impressionante su tutti i contrasti uscendone spesso vincitore. Con la sua mole intimorisce gli avversari e da coraggio ai suoi compagni senza sdegnare sguardi feroci a chi non mette la sua stessa grinta, da quest’anno anche ottimo finalizzatore grazie anche agli assist di Cr7. Lotta, sacrificio, generosità, adattamento: ingredienti che non mancano mai. A Mario non si può proprio rinunciare.

Nella Juve dei fenomeni ci sarà sempre spazio per un giocatore così. E poi chi l’ha detto che i fenomeni sono solo quelli bravi tecnicamente? Il fenomeno è quello che riesce ad esprimere al meglio la sua forza e il suo talento e lo mette a servizio del gruppo. Mario Mandzukic in questo non ha rivali.

E se dovesse arrivare la vittoria in Champions forse mister no good potrebbe diventare più buono e regalarci un sorriso. Ma non glielo dite. Si potrebbe arrabbiare!

Fonte: l'autore Mino Deiaco

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.