Il nuovo Napoli nasce… in barca: ecco le mosse di Ancelotti

In attesa di nuovi botti di mercato, inizia a prendere forma il nuovo Napoli di Carlo Ancelotti: e domani la reunion prima della partenza per Dimaro.

di Nicola Avolio
Nicola Avolio
(14 articoli pubblicati)
Paris Saint-Germain v Bayern Muenchen -

Come da titolo, il nuovo Napoli nasce... in barca! Da due giorni è in corso un incontro tra Aurelio De Laurentiis e Carlo Ancelotti a Capri (prima in hotel e poi proseguito, appunto, in barca), per pianificare gli obiettivi della prossima stagione e studiare insieme le varie mosse di mercato, atte a regalare a Carletto una rosa ancora più competitiva e che possa continuare a contendere lo scudetto alla Juventus.

In attesa di nuovi colpi di mercato, le novità principali nella rosa di Ancelotti saranno, rispetto al calcio di Sarri, un passaggio graduale dal 4-3-3 sarriano al 4-2-3-1 (uno dei moduli cari a Carletto insieme al 4-4-2 e al 4-3-2-1), un attaccante di peso, in grado di proteggere la palla per far salire la squadra e finalizzare a rete i cross provenienti dal fondo, e centrocampisti muscolari in mediana, che prenderanno il posto del "playmaker" che, nel calcio di Sarri, faceva girare la squadra.

CAPITOLO ATTACCO

Il mister potrà scegliere, tra le punte, Arkadiusz Milik, che ha grande voglia di riscattarsi dopo un Mondiale deludente con la sua Polonia e, soprattutto, dopo i due pesanti infortuni alle ginocchia che lo hanno costretto ai box per gran parte delle due ultime stagioni, e Roberto Inglese, acquistato la scorsa estate dal Chievo e restato in prestito ai gialloblu nella stagione appena conclusa, reduce da 12 gol stagionali e prima alternativa al polacco in attacco. Di conseguenza, Mertens arretrerà alle spalle della punta centrale, andando a ricoprire il ruolo di trequartista dietro la punta o da esterno, ruolo che, tra l'altro, sta già ricoprendo nel Belgio ai Mondiali in corso, dietro la prima punta Lukaku.

CAPITOLO CENTROCAMPO

Come accennato in precedenza, non ci sarà più il playmaker che imposterà la manovra a centrocampo (ruolo finora ricoperto da Jorginho, in procinto di passare al Manchester City), al suo posto due mediani che dovranno garantire fisicità per reggere il peso dei quattro giocatori offensivi, dare protezione alla difesa e variare la manovra. In questo modo, potrà avere più spazio Diawara che, vista la sua fisicità, potrà tranquillamente alternarsi con Allan, il centrocampista col miglior rendimento in assoluto della rosa di Sarri nella scorsa stagione; Hamsik potrà arretrare nei due di centrocampo (ruolo già ricoperto in passato nel Napoli di Mazzarri) mentre Zielinski potrà ricoprire il ruolo di trequartista dietro la punta centrale.

E senza tralasciare Fabian Ruiz, centrocampista spagnolo che il Napoli ha acquistato dal Betis Siviglia pagando la clausola rescissoria di 30 milioni di euro, un giovane di grandi prospettive che sarà l'uomo in più per antonomasia di Ancelotti, un mediano di qualità, un interprete perfetto della doppia fase che garantisce il giusto mix tra fisicità e palleggio, nel nuovo modulo che sarà impostato non su un gran numero di passaggi per trovare gli spazi, ma su una ricerca più rapida dei calciatori offensivi.

LAVORI IN CORSO

Nel frattempo, oltre a Fabian Ruiz, sono stati ufficializzati i due nuovi portieri, Alex Meret e Orestis Karnezis, prelevati entrambi dall'Udinese per una cifra che si aggira intorno ai 27 milioni complessivi e che prenderanno il posto di Pepe Reina e Luigi Sepe (il primo passato al Milan per scadenza di contratto, il secondo in procinto di accasarsi al Parma, in una trattativa che potrebbe portare al Napoli Pierluigi Frattali, che ricoprirebbe il ruolo di terzo portiere); dopo un tira e molla durato 6 mesi, è stato finalmente ufficializzato l'arrivo di Simone Verdi dal Bologna, che sarà la prima alternativa a Callejon sulla corsia di destra; ancora in corso, invece, la trattativa col Salisburgo per Stefan Lainer, terzino destro austriaco che dovrebbe essere l'alternativa a Hysaj.

E intanto, domani ci sarà la reunion al Grand Hotel Vesuvio tra Ancelotti e i giocatori prima della partenza per il ritiro di Dimaro: tra nuovi colpi di mercato in arrivo e cambiamenti di tipo tecnico-tattico, ecco che prende forma il nuovo Napoli di mister Ancelotti.

Fonte: l'autore Nicola Avolio

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.