Il Napoli cade nuovamente al San Paolo: Gattuso, tutto da rifare.

Il Napoli perde nel turno casalingo del campionato di serie A contro il Lecce facendo riaffiorare le proprie fragilità

di Devis Antinozzi
Devis Antinozzi
(4 articoli pubblicati)
SSC Napoli v US Lecce - Serie A

La sfida del San Paolo contro il Lecce di Liverani, doveva essere l'occasione per il Napoli di mettersi definitivamente alle spalle le difficoltà dei mesi scorsi e proseguendo il percorso di riavvicinamento ai propri tifosi, ripreso nella brillante vittoria sulla Juventus e nella successiva contro la Sampdoria.

Nelle ultime prestazioni, infatti, era sembrato che Mister Gattuso avesse finalmente trovato la quadratura del cerchio, allontanando dal Napoli i "fantasmi" della prima parte di stagione; in particolare proprio nella gara del 26 Gennaio al San Paolo contro la capolista Juve, la squadra partenopea si era espressa su buoni livelli di gioco. In quell'occasione era stato ottimo l'equilibrio e l'intesa tra i reparti, con una difesa in grado di concedere solo una distrazione nel finale di gara, in occasione del goal di Ronaldo.

A Genova contro la Samp qualche errore difensivo in più c'era stato, ma la squadra aveva fornito una prova di carattere portando a casa i tre punti. Contro il Lecce invece, nonostante per lunghi tratti abbia comandato il gioco (61% di possesso palla), il Napoli ha mostrato meno convinzione rispetto alle gare precedenti; tre gol concessi (due dei quali frutto di errori di posizionamento), oltre all'imprecisione in fase offensiva, arrivando alla conclusione 25 volte, ma solo 7 di queste nello specchio della porta.

Tutto da rifare dunque per Gattuso, non sul piano del gioco quanto piuttosto sull'aspetto psicologico. La squadra sembra fragile dal punto di vista mentale, soffrendo terribilmente tra le mura amiche; a dimostrarlo sono i numeri: in campionato al San Paolo sono 4 le vittorie, con 6 sconfitte e 2 pareggi, un percorso tutt'altro che esaltante.

Callejón escluso dall'undici titolare e sempre più lontano da Napoli.

L'arrivo di Politano nel mercato di Gennaio ha fatto pensare come l'esperienza diJosé María Callejón al Napoli sia giunta ormai al termine; la stessa esclusione dall'undici titolare contro il Lecce (preferendogli l'ex attaccante dell'Inter) ne è parsa la conferma. Subentrato proprio a Politano nel secondo tempo, lo spagnolo però ha aggiunto vivacità al reparto offensivo, trovando nel finale di gara anche il goal, seppure inutile sul risultato finale. L'impressione è dunque che, separazione o meno al termine della stagione, il Napoli di oggi abbia ancora bisogno di lui; dovrà dunque essere bravo Gattuso nel motivarlo di qui a Giugno, mettendolo nelle condizioni di esprimersi al meglio, tornando così ad essere protagonista.

Ora l'attenzione è  rivolta alla semifinale di Coppa Italia contro l'Inter, nella speranza che la gara contro il Lecce non abbia tolto al Napoli le certezze acquisite fin qui.

Fonte: l'autore Devis Antinozzi

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.