Il Mondiale femminile che resta: viaggio nelle semifinaliste del torneo

Breve panoramica sulle alcune delle protagoniste delle squadre rimaste in corsa al mondiale femminile

di Leandro Malatesta
Leandro Malatesta
(121 articoli pubblicati)
Sweden v USA Group F - 2019 FIFA Womens

Il Mondiale femminile si appresta ad entrare nelle fase finale dato che sono oramai solo quattro le squadre rimaste in corsa per il titolo finale. Martedì 02 Luglio e Mercoledì 03 si giocheranno le semifinali che vedono di fronte  l'Inghilterra contro gli USA e l'Olanda opposta alla Svezia. Di seguito una breve panoramica squadra per squadra su una delle possibili protagoniste delle sfide.

ELLEN WHITE (INGHILTERRA)

E pensare che prima del Mondiale si diceva di lei che era una giocatrice dallo score realizzativo basso per un attaccante del suo livello. Pronti via ed ecco che il campo , come sempre giudice supremo, ha spazzato via ogni tipo di dubbio tanto che Ellen è la capocannoniere del torneo a  pari merito con Rapinoe, Morgan e Sam Kerr con cinque reti messe a segno; la White è calciatrice abile a smarcarsi nel mezzo dell'are di rigore seguendo l'azione che parte da lontano. L'attaccante del Manchester City sta vivendo un periodo d'oro in cui sembra riuscire  a capitalizzare al massimo le occasioni a disposizione, la squadra allenata da Phil Neville dovrà assolutamente far leva su questo fattore se vuole superare l'avversario più difficile ossia quegli Stati Uniti che separano la squadra dei tre leoni dalla finalissima mondiale. 

TOBIN HEATH (USA)

La Heath è calciatrice americana originaria dello stato del New Jersey nel quale è nata ma a ben vedere potrebbe tranquillamente provenire da quel Brasile patria del "calcio bailado" che tanto piace alla Heath. Già perché il soprannome di Tobinha affidatole oltreoceano oltre che richiamare quelle latitudini fa ben capire le doti tecniche a disposizione della ragazza. Velocità e dribbling ubriacante sono armi in grado di mettere in ginocchio anche la difesa più arcigna. Basti pensare che nei giorni scorsi un noto commentatore sportivo americano ha infranto uno dei paradigmi  più comuni nel mondo del calcio trovatosi infatti a dover descrivere il profilo di Christian Pulisic ha definito il neoacquisto del Chelsea come il Tobin Heath del calcio maschile a stelle e strisce. Basti questo anche per capire l'importanza del calcio femminile negli Stati Uniti d'America.

SOFIA JAKOBSSON (SVEZIA)

La Svezia può essere considerata la rivelazione di questi quarti di finale, in grado di sfatare quel tabù tedesco che la vedeva soccombere contro la Germania da oltre un ventennio. Assoluta protagonista di questa riscossa è stata Sofia Jakobsson che con un goal e un assist ha fatto venir il mal di testa alle ragazze della Germania. La giocatrice del Montpellier impressiona per velocità e resistenza fisica oltre che per una tecnica sopraffina che le fa compiere sempre la scelta giusta. Se le scandinave possono ambire concretamente alla finale di Lione parte del merito è della loro numero dieci. L'Olanda sarà avversario tosto ma le incursioni della Jakobsson possono essere una chiave di lettura efficace per fare bottino pieno.

VIVIANNE MIEDEMA (OLANDA)

Le bambine olandesi possono sognare di diventare un giorno campionesse del Mondo proprio grazie a lei. Ancora giovanissima (nata nel 1996) Vivianne è già entrata nell'immaginario comune olandese tanto da essere addirittura la protagonista di un cartone animato di successo. L'attaccante dell'Arsenal con il quale ha vinto l'ultimo campionato inglese è giocatrice letale che purtroppo ha fatto male a molte difese avversarie compresa quella italiana. Forte di testa e di piede è davvero all'altezza di quel Robin van Persie che era l'idolo della piccola Miedema. Sessanta reti in settantanove gare in nazionale rendono davvero bene l'idea della potenza di fuoco  a disposizione della ragazza nata ad Hoogeveen. Oltretutto Miedema vanta già nel proprio palmares il titolo europeo vinto in casa nel 2017 ed è chiaro come a Vivianne l'Europa non basti più e desideri conquistare il Mondo.

Germany v Sweden Quarter Final - 2019 F
Fonte: l'autore Leandro Malatesta

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.