Il Milan ricomincia da 3…a 1

Terza vittoria di fila tra campionato e coppa per l'undici di Gattuso, oltreché 3 gol segnati ieri contro il Chievo

di Giuseppe Di girolamo
Giuseppe Di girolamo
(55 articoli pubblicati)
AC Milan v Atalanta BC - Serie A

Con il 3-1 sul Chievo il Milan vince la terza partita consecutiva tra campionato e coppe. La banda di Rino Gattuso porta a casa la vittoria senza dare mai l'impressione di accelerare eccessivamente per avere la meglio sui clivensi, che sono parsi davvero una squadra allo sbando, priva di idee e di mordente. Trova un gol con il solito Pellissier, sulla consueta e immancabile dormita della retroguardia rossonera, ma è un episodio isolato. 

Dalla cintola in su

Il Milan sta piano piano trovando continuità, anche se resta una squadra che va a sprazzi, a volte spumeggiante, a volte timorosa. Soprattutto quando subiscono una rete, i rossoneri sembrano facili a destabilizzarsi, la fiducia in sé stessi ancora non è una componente stabile, ma troppo legata agli eventi che si susseguono durante le partite. Comunque le note positive ci sono e sono molte: Biglia rispetto alla scorsa stagione è un giocatore diverso, comanda il centrocampo, lotta e rischia la giocata, che molto spesso gli riesce. Suso è una conferma, ormai da tempo è una nota lieta, così come Jack Bonaventura. Kessie ha giocato una partita meno brillante rispetto alle ultime apparizioni, ma anche lui è un punto non fermo, fermissimo del centrocampo milanista. Higuain fa il tuttocampista, segna, rientra in difesa sui corner, e aiuta a centrocampo. Quanto serviva a Gattuso un giocatore simile! In avanti l'unico elemento un po' appannato è forse Çalhanoğlu, non sembra in grande condizione, e cerca troppo spesso la giocata per stupire, che quella più efficace, ma non credo sia affatto in discussione, è solo in un normale e ciclico periodo di scarsa forma.

Le crepe della difesa

E' il reparto dove da troppi anni ormai, il Milan è più deficitario, e non sembra un problema di facile soluzione. Oltretutto nel riscaldamento ieri si è infortunato Romagnoli, e Gattuso è costretto a far giocare l'unico disponibile nel ruolo di centrale difensivo, cioè Zapata. Personalmente, di buono di Zapata nei suoi anni al Milan ricordo solo il gol del pareggio nel derby di un paio di stagioni fa. Con tutto il rispetto per il ragazzo, è un disastro, pasticcione e insicuro. Musacchio se la cava un po' meglio con Romagnoli accanto, ma anche lui non sembra esattamente un giocatore da Milan. Caldara e Conti.... chi li ha visti? come è possibile che questi due promettenti ragazzi si stiano perdendo tra una miriade di infortuni? E' inspiegabile come non siano mai disponibili a scendere in campo. Abate ormai è la riserva di Calabria, anche quest'ultimo indisponibile ieri, ma nelle ultime partite non è parso il bel giocatore dell'anno scorso, forse a causa di uno scadente stato di forma. Rodriguez continua a essere un giocatore senza infamia e senza lode: non commette grossi errori, tiene la posizione, ma non ha cambio di passo, salta raramente l'uomo, e non si ricordano interventi memorabili in copertura. Forse Gattuso potrebbe provare Laxalt dall'inizio in quel ruolo, almeno per vedere se in fase propositiva riesce ad essere più brillante dello svizzero.

Ultimo elemento di riflessione

C'è un ultimo elemento di riflessione, cioè il modulo di gioco. Dopo il gol di Bonaventura che ha chiuso la pratica Chievo, Gattuso ha inserito Cutrone passando al 4-4-2. Era inevitabile che fosse di nuovo provata questa disposizione tattica, dopo il successo di giovedì in Europa League, e mi spingo a dire che forse è il modulo che il Milan deve utilizzare per il futuro, almeno in certi incontri: Cutrone è un vero apriscatole contro difese arcigne, e oltretutto mostra di gradire e saper approfittare degli spazi che il Pipita gli apre. Un quarto d'ora soltanto ieri, non è bastato per vedere nulla che si possa considerare utile, ma c'è da giurare che a Milanello si lavorerà molto in questo senso.

Fonte: l'autore Giuseppe Di girolamo

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.