Il calcio in URSS: la gloriosa Dinamo Kiev (I)

Le origini del calcio sovietico: la Dinamo Kiev. Dalla nascita alla seconda guerra mondiale (1927-1945)

di Davide Manca
Davide Manca
(438 articoli pubblicati)
Lazio v Dynamo Kiev - UEFA Europa League

I primi tornei calcistici ucraini nascono attorno all'inizio della prima guerra mondiale. Così come nella parte Russa dell'Impero, ci sono dei campionati cittadini che si disputano a Kiev, Kharkiv e Odessa. Nel 1921, per la prima volta, si organizza un torneo su scala nazionale. Si gioca tra rappresentative cittadine: Kharkiv batte Odessa in finale, Kiev esce ai quarti. Nei due anni successivi si ripete la stessa finale con lo stesso epilogo, la squadra formata da Kiev esce in semifinale contro Odessa in entrambe le occasioni. Nel 1924, il ritiro di Kiev porta la fase finale a un girone a tre club: Kharkiv, Odessa e Stalino (oggi Donetsk) si giocano la vittoria, con i primi che trionfano per il quarto anno di fila. In virtù di questi successi, Kharkiv rappresenta l'Ucraina nei tornei sovietici e va a giocare in Russia: batte Leningrado per 2-1 in finale e si aggiudica ufficialmente il campionato sovietico 1924.

In teoria, Odessa avrebbe vinto il torneo tra città sovietiche nel 1913, in un formato simile, ma la federazione sovietica aveva deciso di annullare l'incontro in seguito al ricorso di Leningrado - sconfitti anche nell'occasione, 4-2 - a causa del numero elevato di stranieri schierati dagli ucraini durante la partita (4 invece dei 3 massimi consentiti).

Quello del 1927 è uno dei più grandi campionati ucraini per numero di squadre iscritte: 41, fase a eliminazione diretta + girone finale. Kiev esce ai quarti di finale contro Dnipropetrovsk e il campionato se lo aggiudica Kharkiv, che si ripete anche l'anno seguente, vincendo il girone finale dopo aver battuto la città di Kiev per 7-1 nell'ultimo turno della fase a eliminazione diretta.

Il 13 maggio del 1927, il Ministero degli Interni fonda la Dinamo Kiev, squadra in cui giocheranno i dipendenti della polizia segreta (NKVD) della città. Con Kharkiv capitale della Repubblica Ucraina, al momento della nascita la Dinamo è una realtà minore: non è molto conosciuta - il suo nome appare per la prima volta sulla stampa sovietica nel 1928 - ed è la seconda squadra di Kiev, dietro alla Lokomotiv (nata nel 1919 come ZhelDor). Per rafforzare la squadra, si decide di inserire i migliori calciatori della città, da affiancare ai dipendenti statali della polizia.

Quella che potremo definire come «Kharkiv XI» ha dominato ovunque e non ha mai perso un campionato in dieci anni - sei successi su sei edizioni - fino al 1931, quando è costretta a cedere lo scettro a Kiev: in finale, perde 3-1. Kiev vince il suo primo campionato ucraino e nello stesso anno la Dinamo Kiev batte la Dinamo Kharkiv aggiudicandosi il campionato tra le «Dinamo» (aveva raggiunto la finale nel 1929; vincerà lo stesso torneo nel 1933 e nel 1935). Nel 1935, dall'odiata Kharkiv, arriva alla nuova capitale una nuova formazione, rappresentante l'apparato militare: nasce lo SKA Kiev, giunto a noi come Arsenal Kiev.

Con l'istituzione di un campionato sovietico ufficiale su scala nazionale, la Dinamo Kiev diviene una delle squadre pioniere del torneo ed è spesso l'unica rivale principale delle formazioni calcistiche moscovite. Le prestazioni fornite in campionato, dove la Dinamo Kiev si ritaglia un proprio spazio, riempiono d'orgoglio la Nazione ucraina, le consentono di ottenere il sostegno economico e morale della politica nazionale, di staccarsi parzialmente dall'etichetta di "squadra della polizia segreta" e di aumentare la propria forza e il prestigio sia nel panorama nazionale sia in quello internazionale.

Nella prima edizione del campionato raggiunge il secondo posto alle spalle dei "cugini" di Mosca; nel 1937 è terza. Con l'arrivo della seconda guerra mondiale, i calciatori della Dinamo Kiev e quelli della Lokomotiv diverranno poi noti, negli anni sessanta, grazie alla più volte romanzata storia della «Partita della Morte», resa leggendaria dalla celebre pellicola con Sylvester Stallone e Pelé "Fuga per la vittoria" (1981).

Fonte: l'autore Davide Manca

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.