Il calcio in URSS: la gloriosa Dinamo Kiev (II)

Le origini del calcio sovietico: la Dinamo Kiev. Dal dopoguerra alla vittoria del primo campionato nazionale (1945-1961)

di Davide Manca
Davide Manca
(396 articoli pubblicati)
Lazio v Dynamo Kiev - UEFA Europa League

Nell'immediato dopoguerra, la città, completamente distrutta dal conflitto, va ricostruita. Così le società sportive locali. La Dinamo Kiev arriva dalle vittorie in Coppa Ucraina del 1937 (4-2 contro la Dinamo Odessa), 1938 (3-1 contro la Lokomotiv Kiev) e 1944 (precedendo la Lokomotiv Kharkiv nella fase a gironi), da ottime prestazioni nel campionato sovietico e da discrete prove nella Coppa Sovietica (mai oltre i quarti di finale). Come Mosca, anche Kiev ha le sue quattro squadre simbolo: sopravvivono Dinamo, Lokomotiv, ODO (poi SKA) e anche lo Spartak. Spartak e Lokomotiv Kiev in particolare, non avranno la stessa fortuna della Dinamo. Lo SKA/ODO farà storia a sé nei tornei regionali ucraini.

Parallelamente alla stagione sovietica, infatti, si giocano un campionato e una Coppa regionale in ogni Repubblica Socialista Sovietica per le squadre che non possono permettersi l'iscrizione ai tornei sovietici. La Dinamo Kiev ne prende parte fino al 1948, quando, dopo aver vinto le ultime tre edizioni della Coppa, smette di partecipare.

Nel 1945 la Dinamo sfiora la retrocessione in campionato, arrivando davanti alla Lokomotiv Mosca e vincendo una sola partita delle ventidue disputate. L'anno seguente finisce ultima, a pari punti con la Dinamo di Minsk: sarebbe retrocessa, ma il Partito Comunista la grazia ricordando il sacrificio della città durante la Grande Guerra Patriottica. L'anno seguente, la Dinamo risale al quarto posto e il VVS Mosca retrocede in seconda divisione. Dovrebbe scendere in seconda divisione, ma essendo la squadra dell'aeronautica militare capeggiata dal figlio di Stalin, si decide di evitare la retrocessione anche nel 1947, promuovendo la Lokomotiv Mosca dalla "B sovietica" e portando il massimo torneo a 14 squadre.

La Dinamo si assesta a centro classifica e sfiora nuovamente la cadetteria nel 1950. Le sorti del club cambiano con l'arrivo da Leningrado del tecnico Oleh Oshenkov: questi porta a Kiev un nuovo metodo di allenamento, ringiovanisce l'organico con elementi validi, forma i giocatori atleticamente, introduce anche sessioni di pugilato e gli riduce drasticamente le vacanze invernali. I primi risultati si vedono nel campionato del 1952, quando la Dinamo è dietro al solo Spartak Mosca.

Oshenkov è il primo allenatore a essere confermato alla guida della squadra per due anni di fila dal dopoguerra. La fiducia nei suoi confronti è ripagata nel 1954, quando la Dinamo Kiev s'impone nella Coppa dell'URSS. Nelle edizioni precedenti del torneo, è stata quasi sempre eliminata dallo Spartak Mosca - anche in semifinale, nel 1946 - ma in quell'annata la Dinamo ribalta i pronostici e vince 3-1 contro i moscoviti. Supera anche il CSKA Mosca, ancora per 3-1, quindi batte lo Zenit Leningrado 1-0 e lo Spartak Yerevan in finale, col punteggio di 2-1 (Terentyev e Koman i marcatori per Kiev).

È il primo successo per una squadra ucraina in un torneo calcistico sovietico. È il primo successo per una squadra ucraina in torneo sovietico di massima divisione, ogni sport. È un successo isolato. Oshenkov andrà a diffondere il suo verbo in tutta la Repubblica - celebrato con una stella nella walk of fame dello Shakhtar Donetsk - sostituito da Shilovsky prima e da Solovyov poi sulla panchina della Dinamo. La destalinizzazione non ha intaccato Kiev, restando confinata nella Repubblica Russa: la sezione Dinamo di Mosca è fortemente ridimensionata, quella di Leningrado è sciolta, la VVS di Vasili Stalin è smantellata.

Nel 1960 il campionato è ampliato a 22 formazioni derivanti da ogni Repubblica: la Dinamo Kiev domina il proprio girone e finisce nel gruppo finale con quattro club di Mosca e lo SKA Rostov, finendo alle spalle della Torpedo. È il preludio alla vittoria del 1961 sotto la guida di Solovyov: la Dinamo Kiev raggiunge il gruppo finale e sbaraglia la concorrenza, diventando la prima squadra non di Mosca e la prima squadra ucraina a imporsi nel massimo campionato calcistico sovietico.

Fonte: l'autore Davide Manca

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.