Grazie signor/a VAR, hai aiutato il calcio.

A circa un anno e mezzo dalla sua introduzione, resoconto dello strumento che ha cambiato (in positivo) il calcio.

di Raffaele Botte
Raffaele Botte
(6 articoli pubblicati)
TIM Cup

19 agosto 2017, a Torino, precisamente all'Allianz stadium, si gioca Juventus-Cagliari, prima partita del campionato di Serie A 2017-2018, fa il suo esordio, tra felici e malcontenti, in uno dei campionati europei più prestigiosi, il Var o la Var, strumento tecnologico, che può intervenire su determinati episodi, nell'intento di diminuire gli errori arbitrali nel gioco del calcio.

Insieme alla Serie A, nello stesso anno (2017-18), tra i maggiori campionati europei, il Var approda in Bundesliga, per poi nello scorso giugno, ricevere la sua massima consacrazione al Mondiale 2018 giocato in Russia, da questa stagione è usato in Spagna e in Francia, e sarà disponibile dal prossimo febbraio per gli ottavi di Champions League, oltre che dalla stagione 2019-20 in Premier League.

Ad un anno e mezzo, dall'introduzione del Var, noi amanti del calcio in ogni singola sua sfumatura, non possiamo non essere contenti dell'impatto positivo che questo strumento ha dato allo sport più bello del mondo. 

Oggi: nelle trasmissioni calcistiche, sui giornali, sui siti internet che parlano di "football", non ci sono più polemiche riguardo ai gol in fuorigioco, non dobbiamo più discutere di centimetri, né di svarioni dei guardialinee che assegnavano, per errore, goal chiaramente irregolari. E questo già significa aver ridotto sensibilmente gli errori arbitrali.

Allo stesso tempo, per carità, ci sono dei passi in avanti da fare, c'è da definire in modo più congruo la procedura, ma è vero pure che su molti possibili falli da rigore, ognuno può avere un'idea diversa, poiché nei casi da penalty emerge una visione soggettiva dell'intervento che varia da persona a persona, da sportivo a sportivo, da tifoso a tifoso.

Lasciamo che il tempo faccia il suo corso,  che gli arbitri e i "varisti" lavorino in piena fiducia dei loro mezzi, e soprattutto non mettiamo in discussione questo strumento che ha migliorato, in modo pieno ed evidente, il gioco del calcio.

"Che Dio benedica il/la VAR".

Fonte: l'autore Raffaele Botte

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.