Gonzalo Higuain: lo strano periodo del bomber argentino

Il "pipita" nel caos. Il rigore sbagliato contro la sua ex squadra ha lasciato una macchia indelebile nelle prestazioni del centravanti.

di Giovanni D'elia
Giovanni D'elia
(63 articoli pubblicati)
Higuain

"Sian venuti fin qui, siam  venuti fin qui, per vedere segnare Higuain"

Suona così la "hit" personalizzata dai fans del killer argentino. Gonzalo Higuain, in arte "il pipita" ha fatto innamorare tutti a suon di goal e prestazioni da vero leader.

Il bomber argentino è uno degli attaccanti più prolifici in attività ed è considerato uno dei calciatori più completi del panorama calcistico.  Tutti gli amanti  del calcio e del nostro campionato di calcio ricorderanno sicuramente le 36 reti realizzate nel corso della stagione 2015-2016 che gli sono valse il record di reti segnate in Serie A in una singola stagione,superando di una marcatura il precedente prinatista Gunnar Nordahl.

Dov'è finito Gonzalo Higuain?. È questa la domanda che ci poniamo tutti. L'ultima estate ha sancito il passaggio del centravanti dalla Juventus al Milan; con l'acquisto di Cristiano Ronaldo, la società bianconera aveva bisogno di fare cassa. Gonzalo è entrato alla grande nel progetto Milan, comportandosi da vero leader e facendo goal ( il suo principale marchio di fabbrica). Dal mio punto di vista qualcosa è cambiato dal momento che Gonzalo ha fallito il rigore del possibile 1-1 contro la sua ex squadra e successivamente ha rimediato un cartellino rosso, che gli è costato tre giornate di squalifica. Da quel momento "il pipita" ha dimostrato qualche "limite" dal punto di vista caratteriale. Il ragazzo è apparso incapace di reagire a quella brutta serata, non è riuscito a trovare la forza caratteriale di rialzarsi e rimettersi in gioco. Dunque, secondo il mio personale parere, Gonzalo, nonostante i suoi 31 anni è debole caratterialmente e sembra accusare troppo la pressione dei match decisivi. 

Ovviamente un centravanti così forte avrà la possibilità di rifarsi. Gonzalo, nonostante i suoi limiti caratteriali è un centravanti fenomenale, capace di vincere le partite da solo.  Il killer argentino vive per aggiornare le statistiche in maniera continua, un giocatore moderno capace di fare le due fasi in maniera perfetta e mettersi al servizio della squadra in ogni momento. Dunque, il mio pensiero è sicuramente positivo, Gonzalo saprà ancora far parlare di lui.

Gonzalo
Fonte: l'autore Giovanni D'elia

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.