Giovedì Coppa Italia contro il Genoa. Ancora un altro ex per Mazzarri

Sulla strada del tecnico granata arriva un altro ex tanto amato dai tifosi del Toro. Davide Nicola. Quale sarà l'approccio dei tifosi con tecnico e squadra?

di Antonio Chiera
Antonio Chiera
(104 articoli pubblicati)
Torino FC

I conti si fanno sempre alla fine. Lo sport in genere deve essere analizzato e considerato come un insieme di situazioni, alcune delle quali con effetti stressanti. E' quello che è successo al Torino dopo l'uscita dai preliminari del torneo Europa League, la questione N'Koulou, qualche infortunio di troppo ed errori di sopravvalutazione probabilmente sulla scia dell'entusiasmo per l'ottimo girne di ritorno dell'anno scorso.

Non c'è tranquillità per il tecnico Walter Mazzarri che oltre a dare conto dei risultati (deludenti secondo alcuni) ogni partita giocata tra le mura di casa si trasforma in una puntuale contestazione. E pur vero che la classifica non è quella che tutti  i tifosi si aspettavano, ma se Napoli viaggia a pari punti dei granata,  24, e Milan a 22 navigano con lo stesso "mal di pancia", e neppure il cambio allenatore ha portato "successi" qualche scusa in più al Torino si potrebbe anche concedere visto che non è stato costruito non per i piani alti della classifica. Se poi a questo si aggiunge che dal mercato-acquisti (sempre povero) sono arrivati giocatori: Verdi e Laxalt, (che tutti i tifosi oltretutto hanno sempre richiesto) e che ad oggi non hanno fatto fare il salto di qualità alla squadra, eccoti spiegato il Toro attuale imballato e brutto (ma non sempre). Ogni tanto uno sguardo alla classifica non farebbe male...

AL TORINO SERVE TRANQUILLITA' SPECIE IN CASA - Si inizia giovedì con gli ottavi di Coppa Italia. Il Genoa si presenta all'Olimpico dopo la vittoria (sofferta)  contro il Sassuolo finita tra le polemiche per i presunti torti arbitrali che la squadra nero-verde ha subito. Il nuovo tecnico Davide Nicola è rimasto sempre nei tanti cuori granata per la partita Torino Mantova finita 3 a 1 (2006) quando al 95' fu proprio lui a segnare la rete dell'impresa e la promozione in serie A.  Sarà l'ennesimo banco di prova per tecnico-squadra-società. 

CONTESTAZIONE A PRESCINDERE DA RISULTATO - Oltre a trovare continuità il Mazzarri & compagni dopo la bella prova contro la Roma, (inaspettata) e i vari commenti sui social tutti e ripeto tutti negativi,  ad iniziare da giovedì oltre al risultato Mazzarri & compagni dovranno fare di tutto per riavvicinare prima di tutto i tifosi quelli più "ostili" ad ogni risultato che il Toro porta a casa: almeno una volta si potrebbe pure "Godere" con la squadra. La bella prestazione contro i giallo-rossi di domenica scorsa  non basta certamente ma potrebbe essere un apripista per una risalita difficile ma non impossibile se tutti in questa emergenza si è compatti. 

Questo chiede il mister, questo è quello che vogliono i giocatori ed è questo che un vero tifoso dovrebbe fare se vuole bene alla propria squadra.  

Aspettando poi Torino - Bologna di domenica 12 gennaio alle 15 quando arriverà l'altro amato mister Sinisa Mihajlovic

Fonte: l'autore Antonio Chiera

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.