Giampiero Ventura: rinascita o declino?

L'ex commissario tecnico della Nazionale italiana ritorna in Serie A con un unico obiettivo: salvare il ChievoVerona

di Ludovico Caruso
Ludovico Caruso
(2 articoli pubblicati)
Italy v Sweden - FIFA 2018 World Cup Qualifier Play-Off: Second Leg

Sembra passata una vita, invece la clamorosa eliminazione dell'Italia dal mondiale russo è avvenuta appena un anno fa. Un anno pieno di polemiche in cui, come sempre nel calcio, l'allenatore è stato riconosciuto dall'opinione pubblica come principale colpevole. Ma tralasciando tutte le accuse e gli avvenimenti ormai parte del passato, come ha deciso di ripartire l'ex commissario tecnico Giampiero Ventura

L'opportunità

Dopo un anno di (quasi) silenzio, con soltanto un paio di interviste in cui spiega le sue verità sul suo percorso in Azzurro, il tecnico genovese ha deciso di ripartire. Stavolta non con una Nazionale, ma con una squadra con cui poter lavorare ogni giorno, il ChievoVerona. La squadra del presidente Campedelli, però, viene da un'estate turbolenta e da un inizio di campionato shock. Due pareggi e sei sconfitte nelle prime otto gare di Serie A, il tutto condito da una penalizzazione di tre punti, che relega i veneti all'ultimo posto con un malinconico -1. Una sfida che avrebbe scoraggiato chiunque, ma non Giampiero Ventura, che nel corso della conferenza stampa di presentazione ha dichiarato: "Il problema non era dire sì al Chievo, ma di voglia di tornare in campo, di affrontare la sfida che non è facile ma regala adrenalina, di voglia feroce di mettermi di nuovo in discussione. Vivo questa nuova esperienza con l'entusiasmo di un bambino". 

Mission impossible

La missione è chiara: salvare il Chievo e allontanarlo da una serie B che i clivensi non disputano dalla stagione 2007/2008. Sarà la rinascita o il declino di Ventura? Dall'esterno la missione appare dura. Il Chievo è una squadra con dei limiti, a livello tattico e di rosa. Rappresenta la seconda rosa con età media più alta della Serie A, le cessioni in estate sono state importanti (Inglese su tutte) e i nuovi giocatori non si sono ancora espressi al massimo. Il lavoro del nuovo tecnico dovrà perciò essere duplice: in primo luogo sarà necessario lavorare a livello tattico, per adattare la squadra al nuovo stile di gioco. In secondo luogo bisognerà lavorare molto sull'aspetto mentale, per risollevare il morale dell'intero team.

L'uomo giusto?

Ventura e il Chievo, funzionerà? Il connubio sulla carta sembra essere perfetto. Un allenatore in cerca di riscatto con una squadra che non vuole mollare la Serie A.  Adesso bisognerà vedere se Gian Piero Ventura riuscirà a scrollarsi l'ultimo anno infernale, e riuscirà a tornare quel tecnico capace di riportare il Torino in Europa. Una cosa è certa: il campo darà, come sempre, il suo responso. E noi, non vediamo l'ora di scoprirlo.

AS Roma v Chievo Verona - Serie A
Fonte: l'autore Ludovico Caruso

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.