Francia-Croazia 4-2: gli Enfants Terribles sono sul tetto del Mondo

Un autogol di Mandzukic, un rigore di Griezmann e le firme di Pogba e Mbappé nella ripresa riportano la Coppa del Mondo in Francia dopo 20 anni.

di Stefano Boffa
Stefano Boffa
(164 articoli pubblicati)
France v Croatia - 2018 FIFA World Cup R

La giovane Francia è campione del Mondo! Al Luzhniki di Mosca, i Bleus s'impongono per 4-2 in finale sulla Croazia e si laureano campioni per la seconda volta nella loro storia. A nulla sono serviti il cuore e la grinta mostrati dai Vatreni nel corso del match, mai domi neanche a giochi fatti, ma la superiorità della Francia è stata evidente soprattutto nella ripresa, dopo un primo tempo di pura sofferenza condizionato dalla fortuna, che ha sorriso ai Galletti negli episodi cruciali. I croati possono comunque essere orgogliosi del torneo giocato, con un secondo posto che ha migliorato la terza posizione raggiunta in Francia 20 anni fa, ma resta il rammarico per una grande occasione persa. La squadra di Deschamps non avrà espresso il miglior calcio Mondiale, ma ha dimostrato di essere la migliore in quanto ad organizzazione, talento e coesione, sapendo colpire e soffrire al momento giusto senza mai demeritare. Si parlava molto di questa partita anche come spartiacque decisivo per la consegna del Pallone d'Oro tra Modric e Mbappé, ma oggi il vero mattatore è stato il centravanti dell'Atletico Madrid Antoine Griezmann, il petit diable, che ha messo lo zampino in ben 3 dei 4 gol della Francia.

Parlando della partita, sia Deschamps che Dalic schierano il loro 11 tipo, con i croati che hanno tremato per le condizioni fisiche di Perisic, salvo poi far rientrare l'allarme, con Strinic ancora preferito a Pivaric in difesa a sinistra. Dopo un'iniziale fase di studio, ecco che. al 18', la Francia riesce già a colpire: calcio di punizione di Griezmann dalla trequarti e Mandzukic, nel tentativo di anticipare Pogba, devia il pallone di testa verso la porta di Subasic, permettendo ai francesi di andare sull'1-0. Subito il gol, i balcanici non si demoralizzano e al 28' trovano già il gol del pari: punizione di Modric dalla trequarti calciata sul vertice destro dell'area, sponda di Vrsajlko prolungata a centro-area da Mandzukic verso Vida, il quale fa da sponda per Perisic, che sul controllo di destro evita Kanté e batte Lloris con una staffilata di sinistro che s'insacca all'angolino per l'1-1. La partita è vivace e le due squadre provano a rispondere colpo su colpo, ma al 38' arriva l'episodio chiave del primo tempo, con il fallo di mano fortuito di Perisic in area sulla spizzata di Matuidi e il VAR che decreta il calcio di rigore. Dal dischetto, Griezmann non perdona ed è 2-1, risultato con cui si andrà all'intervallo.

Nella ripresa, la Croazia prova ad accelerare nel tentativo di rimontare lo svantaggio, ma la Francia controlla la situazione con ordine e senza strafare, concedendo poco e nulla alle bocche di fuoco croate. Al 48', la Croazia ha una grande occasione per poter pareggiare i conti con Rebic, ma la sua conclusione in area viene ben respinta in corner da Lloris. Al 52', è Mbappé ad avere la palla buona a pochi passi dalla porta croata, ma è provvidenziale l'intervento di Subasic. In un momento di stanca della partita, all'improvviso arriva la fiammata francese al 59': contropiede francese gestito da Mbappé, che salta Strinic sulla destra e mette un pallone basso e arretrato per Griezmann, il quale aggiusta il pallone per l'accorrente Pogba che va al tiro; nella prima occasione, Lovren riesce ad opporsi, ma sulla ribattuta dello stesso centrocampista francese nessuno può nulla ed è il gol del 3-1. La Croazia accusa il colpo e, al 65', subisce anche il quarto gol con Mbappé, il quale, servito da Hernandez, scaglia un siluro dai 25 mt. che sorprende un imperfetto Subasic e pone il sigillo sul trionfo francese. Sul punteggio ormai di 4-1, la Francia smette di giocare e, sul calo di tensione, la Croazia trova il gol della speranza grazie ad un mai domo Mandzukic al 69', bravo ad eludere il tentativo di dribbling del portiere Lloris e a mettere dentro il gol del 2-4

La speranza di rimonta, però, diverrà vana, perché la Francia non rischierà più nulla fino al triplice fischio dell'arbitro Pitana che consegna la coppa ai francesi.

Fonte: l'autore Stefano Boffa

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.