Focus sull’estero: lo Shakhtar riapre la Premier League Ucraina

Breve excursus su quanto accaduto nell'ultima settimana della Premier League ucraina. Pareggia la Dinamo, non ne approfitta lo Shakhtar

di Davide Manca
Davide Manca
(438 articoli pubblicati)
Feyenoord v Shakhtar Donetsk - UEFA Cham

Giornata storta per le due principali formazioni d'Ucraina. La Dinamo Kiev pareggia 0-0 ad Aleksandriya in una sfida nervosa che ha visto anche l'espulsione per somma di ammonizioni di Besedin dopo un quarto d'ora dal suo ingresso in campo nel corso della seconda frazione di gioco. Ci si aspettava che nel posticipo lo Shakhtar capolista andasse a +6 (con una gara in più rispetto ai rivali) dalla Dinamo Kiev, ma a Zaporozh'ye la sfida contro lo Zorya sesto in graduatoria prende una piega strana: nel primo tempo i Minatori non riescono a passare in vantaggio, sfiorando i legni della porta difesa dal giovanissimo Lunin (classe 1999).

Nel secondo tempo, la gara s'innervosisce - tra i titolari dello Zorya sono presenti alcuni "scarti" della Dinamo Kiev - l'arbitro estrae quattro gialli nel giro di dieci minuti e lo Shakhtar Donetsk trova il gol dell'1-0 con un colpo di testa dell'ex Petryak su cross di Bernard. I padroni di casa sfiorano il pari: cross dalla destra, Pyatov (S) esce male e regala a Kochergin (Z) che tira di contro balzo sopra la traversa a porta vuota. A dieci dalla fine, l'episodio che cambia il match: Petryak si fionda sulla fascia destra, punta Sukhotskiy (Z) e lo salta entrando in area, quindi il difensore dello Zorya non guarda più il pallone e sbilancia Petryak in corsa. Per l'arbitro è simulazione del giocatore dello Shakhtar, che si prende il suo secondo giallo ed è espulso. La partita diventa una caccia all'uomo: a cinque dalla fine Fred (S) atterra Checher (Z), di nuovo un secondo cartellino giallo e un'espulsione. Lo Shakhtar tiene ancora il vantaggio.

Ultimo minuto, attacca lo Zorya: Kochergin (Z) crossa in mezzo, Butko (S) è a due metri e devia con un braccio. Calcio di rigore. Rakitskiy protesta con l'arbitro ed è mandato anche lui sotto la doccia per somma di ammonizioni. Lo Shakhtar resta in otto, portiere compreso. Dagli undici metri il brasiliano Silas (Z) spiazza Pyatov e realizza l'1-1. Non è ancora finita: nei minuti di recupero concessi dal direttore di gara, lo Zorya firma anche il 2-1 e vince l'incontroAndrievsky, ancora di proprietà della Dinamo Kiev, riceve palla sui 35 metri, punta l'area avversaria, manda al bar Dentinho e tira centralmente verso Pyatov, l'estremo difensore degli ospiti commette un errore da categoria Pulcini e si fa scappare il pallone dalle mani, la sfera carambola sui piedi di Butko ed entra in porta.

I prossimi avversari della Roma in Champions, perdono clamorosamente in trasferta - non accadeva in campionato dal 13 marzo 2016 - e riaprono il torneo ucraino che dal 1993 si spartiscono solamente tra loro e la Dinamo Kiev (ora a -3). Facundo Ferreyra resta primo tra i marcatori con 13 gol, dietro sono lontani Khoblenko (Odessa), Mbokani (Dinamo Kiev) e Marlos (Shakhtar) tutti a quota 8.

Fonte: l'autore Davide Manca

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.