#Focus sull’estero: Cechia e Slovacchia

In Repubblica Ceca, Stramaccioni cade a Olomouc e rischia l'esonero. Torneo equilibrato in Slovacchia, dove il DAC del tecnico Marco Rossi è ancora in corsa.

di Davide Manca
Davide Manca
(438 articoli pubblicati)
Udinese Calcio v US Sassuolo Calcio - Se

Dopo 14 successi su 14 partite di campionato, si ferma il Viktoria Pilsen guidato da Pavel Vrba, ex CT della nazionale ceca tornato alla guida del club con cui ha vinto due campionati nel 2011 e nel 2013. A Teplice, Vrba non va oltre lo zero a zero, mantenendo il miglior attacco e la miglior difesa del torneo ceko e avviandosi verso il suo terzo titolo personale: il Viktoria ha un vantaggio di 11 punti sul Sigma Olomouc, di 14 sullo Slavia Praga e di 19 sullo Sparta Praga, quinto in classifica dietro allo Slovan Liberec.

L'allenatore Stramaccioni perde un altro incontro di HET liga con il Sigma Olomouc in trasferta (1-0), resta in quinta posizione e saluta il titolo, rischiando nuovamente di essere esonerato dalla dirigenza dello Sparta Praga. Il tecnico italiano, dopo essersi fatto eliminare in Europa League a inizio stagione, ha fallito anche l'obbiettivo in coppa nazionale uscendo contro il neo promosso Banik Ostrava ai rigori (2-2 ai tempi regolamentari) un mese fa, attirandosi le antipatie della tifoseria, che lo contesta fin dal suo arrivo.

A fondo classifica, il Banik Ostrava abbandona l'ultimo posto ed esce dalla zona retrocessione battendo in rimonta il Karvina: il gol del definitivo 2-1 è realizzato da Milan Baroš, capocannoniere a Euro 2004.

Il centravanti del Viktoria Pilsen Krmenčík è primo tra i marcatori con 9 reti, davanti a Tecl (8; Jablonec) e Vanecek II (7; Teplice).

In Slovacchia, lo Spartak Trnava riapre il campionato perdendo il secondo scontro diretto di fila nel giro di sei giorni: dopo aver perso contro lo Slovan a Bratislava (1-0), la capolista cede anche allo Zilina (0-3), restando a quota 37 punti con 6 lunghezze di vantaggio rispetto allo Zilina. Al terzo posto un terzetto formato da Ruzomberok, Slovan Bratislava e DAC Dunajska Streda, formazione guidata da questa estate dall'allenatore Marco Rossi, artefice del titolo ungherese vinto dall'Honved a distanza di 24 anni dall'ultimo successo.

Chiude la graduatoria il Senica con 10 punti.

Janga, attaccante olandese del Trencin, guida la classifica capicannonieri con 13 centri in 15 giornate di campionato, davanti a Mareš (11; Slovan Bratislava), Mráz (9; Zilina) e Hološko (8; Slovan Bratislava), tornato in patria dopo aver vinto il campionato australiano nella stagione precedente.

Fonte: l'autore Davide Manca

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.