Finalmente torna la Serie A, cosa ci aspettiamo?

I cambi sulle panchine, il mercato delle grandi e gli investimenti importanti delle piccole ci consegnano un campionato più equilibrato almeno alla vigilia.

di Gianluca Pirolo
Gianluca Pirolo
(1 articoli pubblicati)
LOGO SERIE A

 L'attesa è finita anche quest'anno, la nuova Serie A è ai nastri di partenza e potrebbe riservarci parecchie sorprese e forse un calcio sempre più europeo e meno all'italiana. Andiamo con ordine e analizziamo come si prospettano la lotta scudetto, la corsa a Champions League e Europa League e la lotta salvezza.

Per lo scudetto pare un discorso a tre ed è già una notizia considerando gli ultimi anni. Le grandi favorite sono indubbiamente la Juventus e il Napoli che possono essere considerate  alla pari. I bianconeri infatti vantano senza dubbio la rosa più ampia e forte d'Italia, anche se ancora da sfoltire, ma hanno cambiato allenatore e l'adattamento al gioco e alla mentalità di Sarri richiederanno tempo e pazienza e quindi soprattutto all'inizio la squadra potrebbe incappare in qualche risultato negativo. Il Napoli invece è la squadra più rodata, insieme alla Lazio è l'unica big che ha confermato l'allenatore, e si è rinforzato con grandi innesti come Manolas e Lozano e chissà se alla fine arriverà uno tra James e Icardi. Ad Ancelotti è quindi inevitabile chiedere lo scudetto dopo un primo anno abbastanza deludente e la squadra sembra avere la struttura per lottare fino in fondo. La terza candidata al titolo è l'Inter e parte più indietro rispetto alle concorrenti perchè la base di partenza era molto distante da quella delle altre. Dunque il solo Antonio Conte non può bastare a mettere i nerazzurri sullo stesso piano di Juventus e Napoli. Sono arrivati infatti giocatori importanti come LukakuGodin e Barella ma allo stesso tempo  sono stati persi tre giocatori importanti. Perišić è stato bocciato dal tecnico salentino e si è accasato al Bayern, Nainggolan è stato "sbolognato" al Cagliari nonostante potesse essere molto utile mentre Icardi rimane ancora un mistero infatti è stato dichiarato fuori progetto ed è come se fosse fuori squadra ma di fatto non ha ancora neanche iniziato a fare le valigie. Riassumendo Juve e Napoli si contenderanno il titolo mentre all'Inter per competere potrebbe servire un mezzo miracolo, di cui può essere capace uno come Conte, altrimenti sarà terzo posto tranquillo.

Detto dei primi tre posti, ci sarà la lotta per il quarto posto per la Champions League  che vede come principali candidate LazioRomaMilan e Atalanta. La squadra più solida sembra la Lazio per un discorso simile a quello fatto precedentemente per il Napoli, non ha cambiato allenatore e si è rafforzata con giocatori funzionali, Lazzari Vavro soprattutto, trattenendo tutti i big. La Roma ha cambiato tanto, forse troppo, e resta in parte indecifrabile anche se qualche segnale positivo da Fonseca sembra vedersi e la permanenza di Džeko è un colpo da novanta. Il Milan affidato a Giampaolo e pieno di giovani è sicuramente una creatura intrigante ma molto acerba e quindi più da Europa League che da Champions. L'Atalanta va messa in questo gruppo perchè ci ha abituato a cose straordinarie e ha mantenuto quasi tutti i big in rosa ma forse chiedere il terzo miracolo consecutivo alla truppa del Gasp è un po' troppo considerando le fatiche della Champions. 

Chi potrebbe fare l'Atalanta di turno e rompere le uova nel paniere alle big e sognare l'Europa League? Forse il Torino di Mazzarri, a cui non dispiacerebbe di certo qualche rinforzo di peso, o la Fiorentina di Montella con Chiesa e Ribery. Per CagliariSampdoriaBolognaParma e Sassuolo si prospetta un campionato tranquillo anche se qualcuna di queste potrebbe essere risucchiata nella lotta salvezza.

Per la salvezza al momento appaiono molto indietro il Lecce e ancor di più l'Hellas Verona mentre il Brescia di Balotelli sembra potersela giocare con la Spal che ha perso giocatori chiave come Lazzari e Bonifazi e si è indebolita, l'Udinese che come spesso è accaduto negli ultimi anni non convince a pieno e il Genoa che ha fatto un buon mercato ma non deve distruggere tutto a gennaio come invece ha fatto negli ultimi anni.

Buon campionato a tutti!

Fonte: l'autore Gianluca Pirolo

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.