Falcinelli e il suo potenziale inespresso: cosa farà la Fiorentina?

Ci sono giocatori che non sempre raggiungono i traguardi desiderati.

di Elena Maida
Elena Maida
(85 articoli pubblicati)
ACF Fiorentina v Spal - Serie A

"Lui le capacità le ha, solo che non raggiunge i risultati che vorremmo". E' la tipica frase da colloquio scolastico, quella che sembra giustificare fin troppo un potenziale inespresso. Ma non parlerò di scuola, non l'ho mai fatto e non comincerò a farlo ora. Voglio parlare di un giocatore a cui questa frase si potrebbe applicare benissimo: Diego Falcinelli. 

Un giocatore con grandissimo potenziale, ma che non si è mai espresso fino in fondo. L'attaccante, classe 1991 lo vediamo per la prima volta in Serie A con il Sassuolo: realizza 24 presenze e realizza due reti. Stagione poco soddisfacente per un attaccante; l'anno dopo viene mandato a Crotone, in prestito. Quello a Crotone sembra l'anno del riscatto: 35 presenze stagionali e 13 gol. E' uno dei principali protagonisti della storica salvezza del Crotone. Ma la strada di Falcinelli è destinata a tornare a Reggio Emilia. In questa stagione, ritorna a vestire la maglia del Sassuolo, ma ancora una volta i numeri non sono soddisfacenti. Su 20 presenze sono solo due i gol realizzati dal centravanti marchigiano. La società Sassuolo capisce che la società emiliana non fa per il giocatore e a gennaio di quest'anno, viene effettuato uno scambio con la Fiorentina: Babacar va in prestito con obbligo di riscatto al Sassuolo, mentre Falcinelli andrà a Firenze in prestito con diritto di riscatto. E' il momento di dimostrare di essere il Diego Falcinelli di Crotone, quello che con i suoi gol aveva permesso la salvezza. E invece le cose non vanno come dovrebbero. Poche sono le presenze (11 in totale), complice anche il continuo ballottaggio con Simeone e tante volte entra a partita in corso; i gol realizzati sono zero. 

A volte ci si chiede quale sia il vero volto di questo giocatore: quello di Crotone, decisivo sotto porta e n grado di caricarsi sulle spalle un'intera squadra o quello che stiamo vedendo a Firenze, che si impegna ma non concretizza e lascia le gioie del gol al compagno di reparto. 

"Si muove, aiuta la squadra; ma non segna". Questo è Diego Falcinelli. E speriamo che possa tornare decisivo e far sorridere i propri tifosi. e forse anche qualche fantallenatore.

Fonte: l'autore Elena Maida

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.