Fabio Quagliarella, il Funambolo del Pallone

L’acrobata della Serie A può eguagliare il record del Re Leone?

di Ciro Balestrieri
Ciro Balestrieri
(59 articoli pubblicati)
Quagliarella Batistuta

Sabato a Marassi Fabio Quagliarella può raggiungere uno dei più grandi attaccanti degli ultimi decenni, un certo Gabriel Omar Batistuta. Infatti se l’attaccante stabiese riuscisse ad andare a segno anche contro l’Udinese, una delle sue tante ex, eguaglierebbe il primato del centravanti argentino di 11 partite consecutive con almeno un goal all’attivo nel massimo campionato italiano. Può il doriano affiancare il bomber della Fiesole? 

La risposta come sempre la darà solo il campo, quello che certamente si può dire é come Quagliarella sia stato il calciatore italiano più sottovalutato della Serie A almeno degli ultimi 20 anni. Il ragazzo di Castellammare é senza ombra di dubbio un bravissimo attaccante, ma non gli è mai stata concessa l’opportunità per dimostrate tutte le sue doti con una grande squadra, anzi quell’unica occasione che ha avuto con una grande, ovvero la Juventus dell’era Conte, ha dimostrato di poter stare con i migliori giocatori prendendo attivamente parte alla trilogia di Scudetti consecutivamente vinti sotto la guida del tecnico leccese. 

Quagliarella per il resto della sua carriera ha sempre giocato con compagini di metà classifica o spesso anche in categorie inferiori, e questo non ha certo contribuito alla sua carriera. Le doti del calciatore attualmente nella fila della Sampdoria non sono facili da ritrovare in un solo calciatore, vale a dire una tecnica da seconda punta di alto livello ed un bacino di reti da punta di razza. Inoltre, va ricordato ciò che lo rende davvero unico rispetto ai suoi colleghi, e non solo quelli del campionato ma anche nel panorama internazionale, ossia la sua eccezionale capacità di coordinazione nel tiro che gli ha consentito di segnare una miriade di goal davvero spettacolari, da vero funambolo del pallone

Tiri dalla media distanza da far sembrare Recoba, pallonetti da far invidia al Pupone e soprattutto goal in rovesciata che solo CR7 in Champions League é riuscito a superare. Se per valutare un calciatore avessimo a disposizione solamente i videoclip su Internet, allora Fabio sarebbe davvero uno dei più grandi giocatori della storia del calcio, ma così non é

Nonostante le sue decantate abilità, ci sono anche alcuni limiti che non gli hanno permesso di sedere nel’Olimpo del Calcio. Il maggiore di tutti è sicuramente la mentalità, mai stata quella di un vero campione ma più quella di un giocatore di provincia, accontentandosi di giocare al meglio le partite e magari andando in goal il più possibile (e/o provando a fare segnare i compagni) senza avere la capacità o la forza di diventare un vero e proprio leader e trascinatore. 

Una macchia indelebile della sua storia è stato l’essersi scusato con i tifosi partenopei a seguito del rigore trasformato durante il match con il suo Torino contro il Napoli, scatenando l’ira dei propri sostenitori e l’ironia di quegli altri, un atteggiamento assolutamente non da campione. Forse l’aver giocato per i suoi primi anni da professionista in categorie minori non gli ha dato la consapevolezza dei suoi mezzi tecnici ed atletici e ne ha limitato la sua crescita, perdendo la chance di imporsi nel calcio che conta già in tenera età, come invece succede a diversi altri giocatori, anche meno capaci di lui. 

Resta comunque il fatto che arrivare alla possibilità di eguagliare tale Batigol, uno degli attaccanti migliori a livello mondiale degli ultimi 30 anni, é davvero un riconoscimento importante nella sua carriera che si é guadagnato con le unghie e con i denti, ed averlo fatto alla “veneranda” età di quasi 36 anni dimostra quanto anch’egli sia un Bomber con la B maiuscola. Certo, il fuoriclasse argentino della Viola era di tutt’altra stoffa, ma essere associato a lui vuol dire essere diventato un vero goleador

Fonte: l'autore Ciro Balestrieri

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.