Fabio Quagliarella alla caccia del record di Batistuta

Il doriano può eguagliare l'argentino nella più lunga serie di partite a segno: pur augurandoglielo, sicuri che i record siano così importanti e veritieri?

di Giuseppe Di girolamo
Giuseppe Di girolamo
(119 articoli pubblicati)
UC Sampdoria v Spal - Serie A

Sabato, nel tardo pomeriggio Fabio Quagliarella scenderà in campo con la maglia della Sampdoria nella partita contro l'Udinese non solo per gli importantissimi tre punti, che confermerebbero i doriani nella zona nobile della Serie A, ma per andare incontro al destino, che posizionerebbe il suo nome accanto a quello di uno dei grandi Re del gol della storia del calcio: Gabriel Omar Batistuta. Infatti, se andasse a segno, Quagliarella esattamente come l'attuale illustre primatista Batistuta, trafiggerebbe la porta avversaria per l'undicesima volta consecutiva. Roba da bomber, da chi sente la porta come un sarto sente la stoffa, come un musicista le note. Le doti non si possono spiegare a parole, si apprezzano, si applaudono, si può al limite rimanerne così impressionati da non riuscire ad avere una reazione adeguatamente stupita. Auguro a Fabio di raggiungere questo primato, di poter scrivere il suo nome nel libro dei record, perché è un ragazzo che merita più di quello che ha avuto, dal calcio. Non perché sia stato sfortunato, o deficitario nei comportamenti, o nel rendimento, ma solo perché la carriera, così come la vita, a volte non va come vorremmo.

Però... se posso permettermi di aggiungere un però, a quella che sarebbe una bella storia, ma che in realtà è ancora tutta da scrivere, dato che i difensori dell'Udinese non vorranno certamente essere il lasciapassare per la gloria di Quagliarella, vorrei che il record restasse condiviso tra i due attaccanti, e che non venga successivamente battuto dal bomber campano. Perché i record non tengono conto del curriculum di chi li stabilisce, sono traguardi personali che in circostanze particolari vengono centrati anche da chi è stato un buon atleta, ma non certo un top player, come si usa dire oggi. Così come nel caso di Fabio Quagliarella, che è un buonissimo attaccante, ma la cui carriera non è certo paragonabile a quella di Batistuta. E' forse anche una questione di rispetto, verso non solo la carriera di uno degli attaccanti più esplosivi che il calcio ricordi, ma anche verso l'uomo che sta attraversando un dopo carriera travagliato, a causa dei suoi problemi di salute. 

I gol sono gol, si potrebbe obiettare, che importa il pedigree di chi li segna? e invece io non sono d'accordo. Il gol sono gol solo nelle statistiche, dove i nomi dei marcatori vengono confinati tra parentesi, sotto un altro dato statistico, il risultato. I gol hanno un peso specifico: a seconda di quando, dove,  contro chi, e in quale competizione vengono siglati, cambiano il destino di un torneo, di una squadra, e scrivono la storia, la carriera di un giocatore. Ci sono giocatori che hanno segnato decine di gol, ma resteranno nella mente solo di tifosi nostalgici, e i cui nomi sono scritti ai margini della storia del calcio. Altri invece , le cui dita di una mano bastano per contare le loro prodezze balistiche, ma che hanno fatto tutta la differenza del mondo, nel loro destino, e in quello dei colori che difendevano.

I record, si dice, siano fatti per essere battuti, probabilmente è vero, ma forse diamo loro troppa importanza. E nulla voglio togliere a un attaccante di tutto rispetto come Fabio Quagliarella. Vorrei solo, un po' per giustizia e un po' per romanticismo, che due carriere, due attaccanti, due epoche tanto diverse possano darsi la mano, e fare insieme un altro pezzo di storia del nostro calcio.

Fonte: l'autore Giuseppe Di girolamo

DI' LA TUA

1
1 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. hood - 1 anno

    andiamo a fabio

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.