Europei femminili: le azzurrine Under-19 tornano a casa

Non basta un buon inizio, la nazionale perde 1 a 0 contro le tedesche

di Giuseppe Corraine
Giuseppe Corraine
(37 articoli pubblicati)
italia u19 women

Finisce con la terza sconfitta in tre partite l'avventura agli europei di calcio femminile della nazionale femminile Under 19 allenata da Enrico Sbardella, infatti ieri hanno perso 2 a 0 contro le coetanee tedesche. L'italia sapeva che era quasi fuori dai giochi ancora prima del match,in virtù delle sconfitte maturate contro Danimarca e Olanda per qualificarsi avrebbe dovuto vincere di goleada contro la Germania, ma ha deciso di giocare con un 4-3-3 offensivo, per cercare se non altro di chiudere in bellezza il torneo e nonostante una certa sofferenza, l'italia a inizio partita sfiora più volte il gol del vantaggio: prima con Greggi e poi con Soffia, ma in entrambi i casi la difesa teutonica riesce a ostacolare il tiro e salvare il risultato.

Purtroppo dopo aver salvato di nuovo la porta; al 36° le tedesche si portano in vantaggio con il gol Nicole Anyomi servita in maniera magistrale da Muller, che beffa in diagonale Lauria, ed affossando il più possibile le speranze italiane.

Tuttavia dopo il gol subito, le azzurre non si sono arrese ed hanno giocato creando nuove situazioni da gol, andando vicino al pari con Glionna, ma il tiro della fantasista, viene parate in due tempi dal Portiere tedesco Stina Johannes. Nella ripresa la notizia del vantaggio delle Danesi sulle olandesi, che di fatto conferma l'eliminazione della nostra nazionale, avrebbe demoralizzato chiunque, ma la squadra reagisce bene trovando anche il pari con un bel tiro di Elisa Polli, ma l'arbitro Antoniou annulla per fuorigioco.

La Germania gestisce il gioco, in scioltezza con la scatenata Anyomi, che sfiora la doppietta, al 20° della ripresa, ma parato in due tempi dalla brava Lauria. La partita si conferma stregata quando al 30° quando al termine di un azione magistrale di Glionna, Baldi si vede respingere in modo incredibile il tiro da Johannes,e sopratutto quando nove minuti più tardi arriva il raddoppio tedesco firmato dalla punta dell'Hoffenheim Paulina Krumbiegel che con un destro al volo sigla il raddoppio e chiudendo di fatto il match, qualificandosi insieme alla Danimarca per le semifinali.

Rimane fermo a dieci anni nel lontano 2008, l'unico successo delle azzurrine nell'europeo under 19, quando con in rosa giocatrici come Martina Rosucci, Tatiana Bonetti e Alice Parisi, le azzurrine allenate da Corrado Corradini, conquistarono per la prima volta il trofeo, dando linfa anche alla nazionale A.

Ovviamente c'è rammarico per una squadra che nelle tre partite giocate ha dimostrato di creare occasioni, di crederci e di non arrendersi anche se sfavorite, e in svantaggio dal punto di vista tecnico, ed è davvero un rammarico che siano già uscite; ma sono certo che sapranno fare tesoro di questa esperienza riportando grandi risultati, sperando che con l'ingresso di squadre di serie A come il milan, la roma e il Chievo Verona ed altre, facciano salire il livello della nostra Nazionale, già adesso da applaudire.

Fonte: l'autore Giuseppe Corraine

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.