Europa League: il Siviglia piega l’Inter ed alza la coppa

Gli spagnoli superano 3-2 i nerazzurri in una finale ricca di emozioni

di Stefano Cavallaro
Stefano Cavallaro
(136 articoli pubblicati)

L'Europa League riprende nuovamente la via della Spagna. Il Siviglia sconfigge l'Inter ed inscrive per la sesta volta il proprio nome nella storia di questa competizione diventandone la squadra più titolata. Non può essere un caso se negli ultimi 10 anni per ben 6 volte hanno trionfato delle squadre spagnole. L'ultima vittoria italiana in Europa League è del Parma e risale all'ormai lontano 1999. 

LA PARTITA: l'Inter ci ha provato ma alla fine si è dovuta arrendere ai biancorossi. Eppure il match si era messo in discesa per l'undici di Conte. Dopo 5 minuti Lukaku si procurava un rigore dopo una bella azione personale e dal dischetto siglava l'1-0. Sembrava la partenza perfetta per la Beneamata ma il Siviglia non accusava il colpo ed al 12' trovava subito il pareggio con un incornata di De Jong su cross di Jesus Navas. Forti del pareggio, i Rojiblancos continuavano ad attaccare mettendo in difficoltà la difesa interista grazie al gioco sulle fasce. Ed è proprio da un'azione sulle corsie laterali che nasceva il gol del 2-1. Banega su punizione scodellava in mezzo un traversone su cui De Jong impattava perfettamente di testa trafiggendo nuovamente Handanovic. In poco meno di mezzora il Siviglia ribaltava il match, mentre, l'Inter aveva già dilapidato il vantaggio iniziale. Per inerzia i nerazzurri si ributtavano prontamente in avanti alla ricerca del pari e dopo 3 minuti pescavano subito il jolly con Godin che inzuccava un preciso cross di Brozovic da calcio da fermo timbrando il 2-2. Il primo tempo si chiudeva in parità con un Siviglia più manovriero, mentre, l'Inter, capitalizzava al meglio le occasioni avute. Nella ripresa erano ancora Banega e compagni ad avere in mano il pallino del gioco ma i nerazzurri riuscivano comunque a rendersi pericolosi. L'occasione più ghiotta capitava sui piedi di Lukaku che a tu per tu con Bono sparava addosso al portiere avversario sprecando il possibile vantaggio. Al minuto 74' era lo stesso Big Rom a rendersi ancora protagonista in negativo regalando il 3-2 al Siviglia dopo aver deviato alle spalle di Handanovic una rovesciata di Diego Carlos destinata fuori campo. Conte buttava nella mischia Eriksen, Sanchez e Moses ma i cambi non sortivano nessun effetto. De Vrij e compagni creavano due buoni occasioni con Gagliardini e Sanchez ma la difesa dei Nervionenses conservava il risultato fino al triplice fischio finale. 

CHIAVI DEL MATCH: il Siviglia ha sicuramente meritato la vittoria perchè ha giocato meglio dell'Inter, è apparso più propositivo e non ha mai mollato nonostante lo svantaggio iniziale. Nell'economia del match si sono rivelate decisive le sovrapposizioni sulle fasce dei terzini (Jesus Navas e Reguilon) che hanno sempre sostenuto gli esterni d'attacco (Suso ed Ocampos) in fase di possesso creando numerosi grattacapi alla retroguardia nerazzurra. La difesa interista si è fatta sorprendere troppo facilmente in occasione dei primi due gol, non ha tamponato bene le fasce ed ha protetto poco Handanovic dagli inserimenti in zona centrale. Con più attenzione almeno una rete poteva essere evitata. Sicuramente i Conte-boys dovevano e potevano gestire meglio il vantaggio maturato dopo pochi minuti. In generale l'Inter ha dato l'impressione di non voler fare la partita cercando di agire più di rimessa: si poteva osare di più visto che la difesa del Siviglia non era affatto irresistibile. Le finali si possono anche giocare male ma tutti si ricordano solo di chi le ha vinte. Complessivamente pesa come un macigno il gol fallito da Lukaku sul 2-2, avrebbe indirizzato il match in maniera diversa.

MIGLIORI IN CAMPO: De Jong con una doppietta è stato il mattatore dell'incontro, è stato l'incubo della difesa nerazzurra. Banega ha dato estro ed imprevedibilità al gioco del Siviglia, è entrato in tutte le azioni della squadra. Jesus Navas e Reguilon hanno vinto la sfida con i dirimpettai Young e D'Ambrosio arando le fasce e creando una continua superiorità numerica.

Finale Europa League Siviglia-Inter
Fonte: l'autore Stefano Cavallaro

DI' LA TUA

1
1 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. fantaCecco - 1 mese

    Aggiungo che i gol di De jong erano di difficoltà acrobatica veramente alta. Bravo

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.