“Eppur si muove”. Dopo l’apocalisse, la rinascita del calcio italiano

Segnali positivi dai nostri club nelle competizioni europee e dalla nazionale azzurra, per il Rinascimento del movimento calcistico

di Antonio Monaco
Antonio Monaco
(107 articoli pubblicati)
rinascita calcio italiano

"La mancata qualificazione sarebbe un'apocalisse", così parlò l'ex presidente federale Tavecchio, alla vigilia dei play off qualificazioni per il mondiale contro la Svezia, solamente qualche mese fa. Ebbene ci fu l'apocalisse, ci fu la rassegna iridata in cui abbiamo sofferto dinanzi alle tv senza trepidare per le maglie azzurre, il nuovo corso con Mancini ct e le prime uscite ufficiali  della nuova nazionale, non proprio esaltanti. Si sa, però, che vi sono sempre, nella vita come nello sport, corsi e ricorsi storici, così come sosteneva Giambattista Vico, ed infatti, gli ultimi segnali del mondo pallonaro italiano, sembrano fra intravedere una nuova luce in fondo al tunnel. Il calcio italiano pareva aver toccato il fondo ed era arrivato a grattarlo senza unghie ma la sua discesa deprimente, lunga ed inesorabile sembra arrestarsi.  La ricostruzione parte con un nuovo vertice federale e l'elezione di Gravina, come nuovo presidente Figc, una serie di risultati prestigiose delle nazionali giovanili under 19 e under 20 e la vittoria in Polonia della selezione maggiore, che salva la serie A della Nations League e ci regala un posto come testa di serie ai sorteggi per le qualificazioni a Euro2020. A ciò si aggiunge l'ascesa esponenziale dei nostri maggiori club, nelle competizioni europee. L'Italia fa la voce grossa, con una Juventus inarrestabile, che domina il proprio girone e dà lezioni di calcio ai maestri inglesi nello scenario magico dell'Old Trafford. Una Roma di  dimensione europea, che schianta il Cska e "rischia di soffiare" il primato del girone ai campioni del mondo madrileni. Un'Inter che nonostante la sconfitta indolore del Camp Nou, ha la qualificazione nel proprio destino, in un girone in cui partiva dalla quarta fascia e nettamente sfavorita, ed infine un Napoli, che ha nella maestria di Carlo Ancelotti, le carte di poter prendersi il "dolcetto" e fare lo "scherzetto" alla corazzata miliardaria del Psg, relegandolo nella minore Europa League. Il ranking  europeo ci vede in costante crescita e in risalita, a combattere per la seconda posizione, contro i club della ricchissima Premier League, avendo conquistato 26 punti complessivi in questa stagione, più di spagnole, tedesche ed inglesi.

Tutto ciò ci fa dire che siamo ancora vivi sul palcoscenico internazionale, a tutti quelli che ci davano per spacciati. I giocatori di qualità non mancano, anche se sono di meno rispetto al passato e intanto avanzano talenti per il prossimo futuro come Cutrone e Barella, già nel giro della nazionale maggiore. Assieme a loro altri giovani di belle speranze si affacciano piano piano conquistando importante minutaggio nei club di appartenenza, che paiono dare più importanza ai prodotti del vivaio, rispetto al recente passato. Importante sarà anche il riavvicinamento degli appassionati sportivi alle vicende degli azzurri, per infondere fiducia nel movimento e attendere il giusto tempo per la crescita degli stessi.

D'altronde il Rinascimento si sviluppò in Italia e fu un'età di cambiamento, dove maturarono nuove idee di concepire il mondo e se stessi, così come nel mondo della Dea Eupalla sta avvenendo. Siamo un popolo che si esalta nelle difficoltà, come abbiamo dimostrato nel Mondiale 2006 e le ripartenze non ci fanno paura a patto che tutti remino nella stessa direzione.

Fonte: l'autore Antonio Monaco

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.