E’ nata una stella! Anatomia di Sandro Tonali

Il centrocampista del Brescia, da poco convocato in Nazionale, sta bruciando in fretta le tappe di una carriera da predestinato

di Leandro Malatesta
Leandro Malatesta
(120 articoli pubblicati)
Italy Training Session And Press confere

Nell celbre canzone "la leva calcistica del 68" cantava Francesco De Gregori "il ragazzo si farà, anche se ha le spalle strette" e anche se non gioca con la maglia numero 7 ma con la numero 4 questo identikit potrebbe perfettamente riferirsi a Sandro Tonali.

Fisico da colibrì pronto a spiccare il volo proprio come un colibrì Sandro ha dovuto imparare in fretta a muovere le proprie ali velocemente per seguire il proprio destino di giovane promessa

Perché il ragazzo nato nel 2000 è un giocatore che prima ancora di muovere velocemente i piedi sa far girare a tutta velocità le idee che gli passano in mente e come noto questa è la prerogativa indispensabile di ogni grande centrocampista.

Il calciatore del Brescia da poco convocato in Nazionale ha già attirato su di se le attenzioni dei maggiori club italiani ed europei. La cosa è del tutto normale dato che sin dal suo esordio con la maglia delle rondinelle in molti lo hanno ribattezzato come nuovo Pirlo.

I punti in comune con il campione del mondo 2006 sono in effetti molteplici. Dalle somiglianze fisiche (il fisico ed i lunghi capelli) a quelle di ruolo e squadra (anche Pirlo ha esordito col Brescia come noto). Ma se è vero che da un grande potere derivano grandi responsabilità è lecito aspettarsi molto da questo calciatore ma vale la pena però ricordare che Tonali è solo un ragazzo e la prima responsabilità che egli deve tenere sempre come meta di ogni azione è la gioia di giocare a calcio.

Quello che il futuro riserverà al centrocampista bresciano non è dato sapere ma quello che è avvenuto sino a qui è il segno che le stimmate del campione non gli mancano. In campionato quest'anno Tonali a fino a qui disputato 11 partite dispensando 4 assist e segando un goal. 

Chi lo conosce afferma che Sandro è un ragazzo fuori dal comune, sempre attento ed educato ai social preferisce un buon libro e trascorrere il tempo libero in famiglia e con gli affetti più cari. I vent'anni di questo ragazzo sono un po' un concentrato di ciò che diceva Mark Twain  "la giovinezza è splendida. Peccato sprecarla con i giovani."

Italy Training Session And Press confere
Fonte: l'autore Leandro Malatesta

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.