Dzeko all’ultimo respiro: la Roma passa a Bologna

Una Roma meno brillante e spettacolare rispetto alle precedenti uscite sbanca Bologna e lancia un messaggio al campionato

di Antonio Siracusa
Antonio Siracusa
(106 articoli pubblicati)
Bologna FC v AS Roma - Serie A

Le gare con il Sassuolo, e di coppa contro il Basaksehir, erano il trampolino di lancio, quella con il Bologna, invece, era considerato alla vigilia, il primo vero test per misurare la consistenza e le capacità di questa squadra, anche perché era la prima stagionale lontano dall'Olimpico. La Roma supera a pieni voti l'esame Bologna, e si prende tre punti pesantissimi in un campo in cui sarà complicato per tutti fare punti. I rossoblu, infatti,  confermano di essere squadra vera e tosta, animata dallo spirito battagliero e mai domo del suo allenatore Sinisa Mihajlovic, Una vittoria conquistata con il carattere, con la capacità di saper soffrire nei momenti difficili, e la voglia di non mollare mai, di provarci fino all'ultimo, nonostante anche l'inferiorità numerica con cui la squadra giallorossa ha dovuto affrontare il finale di gara.

La decide uno dei grandi protagonisti di questo scoppiettante avvio di stagione: Edin Dzeko, anche lui rigenerato dalla cura Fonseca, e tornato ad essere formidabile terminale offensivo dopo la malinconica scorsa stagione. Il suo colpo di testa vincente a pochi secondi dal triplice fischio finale, innescato da un perfetto assist di Lorenzo Pellegrini, non solo lancia la Roma solitaria al quarto posto in campionato, ma apre anche scenari interessanti ed insperati. Forse oggi è ancora prematuro  ed azzardato per dire se la squadra giallorossa può andare oltre il quarto posto ed inserirsi nella lotta scudetto con Juventus, Inter e Napoli, ma di certo questa squadra ha davanti a se ancora ampissimi margini di miglioramento. Il tecnico portoghese ha dimostrato sin da subito di aver capito le dinamiche del calcio italiano, sapendo adattare il suo gioco prevalentemente offensivo, alla realtà della serie A, e così, dopo aver subito 20 tiri nel derby con la Lazio, ha saputo riequilibrare la sua squadra con l'inserimento fisso di due mediani versatili e dinamici come Cristante e Veretout, che non solo danno più protezione alla difesa, ma danno la possibilità a Lorenzo Pellegrini e Mkhiytarian di esprimere tutto il loro talento ed estro al servizio di Edin Dzeko.

Fonseca sembra, dunque, aver trovato già la quadratura del cerchio, e dopo appena cinque partite ufficiali, e con un'entusiasmo che cresce partita dopo partita dentro e fuori Trigoria, la Roma ha l'obbligo di non porsi limiti, e di affrontare qualsiasi avversario con la consapevolezza di potersela giocare con tutti. Anche la prossima gara sarà un bel banco di prova. Nel turno infrasettimanale di Mercoledì scenderà all'Olimpico l'Atalanta di Gasperini, uno dei tecnici che in estate ha gentilmente respinto le avances dei giallorossi, Un motivazione in più per continuare ad alimentare certezze e sogni.

Bologna FC v AS Roma - Serie A
Fonte: l'autore Antonio Siracusa

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.