Dov’è finita la vera essenza del calcio?

Un dualismo continuo fra passione e business che getta ombre sul calcio

di Giuseppe Capano
Giuseppe Capano
(10 articoli pubblicati)
Liverpool Training Session

Forse siamo stupidi, alla fine è solo un gioco. La passione che mezzo mondo ha per il calcio, non si può contenere o per lo meno non si può circoscrivere basandosi su puri dati statistici.  Eppure, le grandi istituzioni della Uefa stanno svilendo lo sport più amato al mondo. In questi giorni, nell'opinione pubblica si alternano diversi sentimenti di rabbia, gettando ombre sul modo in cui vengono prese determinate decisioni. 

Tutti noi sappiamo quello che sta accadendo per la finale di Europa League a Baku, dove si affronteranno Arsenal Chelsea. Su bene 68.700 posti, alle tifoserie sono stati consegnati solamente 6.000 tagliandi a testa. Questa decisione pare quasi un esclusione dei tifosi, scoraggiati non solo dal costo, ma anche dalla distanza. 

Analizzando il tutto, sono ben 9.000 i km che separano i tifosi da Baku, considerando che non esistono voli diretti. Inoltre, l'Arsenal, ha stimato una spesa a tifoso pari a 1000 euro. Decisamente troppi per una partita di calcio, che si prefigge lo scopo di includere e non di escludere. Stessa sorte è toccata anche per la finale di coppa dei campioni. Alle tifoserie di Liverpool Tottenham sono andati 16.600 biglietti a testa. Pochini, considerando che il Wanda Metropolitano ha una capienza  di 68.000 spettatori. 

A fare da eco a tutta questa situazione, ci ha pensato l'allenatore dei Reds  Klopp dichiarando: "Questi signori che prendono le decisioni, non so cosa fanno a  colazione la mattina, queste decisioni sono da irresponsabili"

A quanto pare, i toni non sembrano smozzarsi anche perché  (come già detto), il calcio è lo sport più seguito. Il dilemma resta nei tifosi, che continuano a chiedersi il perché di tanto accanimento verso il denaro. Ora è inutile fare discorsi  morali, non servirebbero a nulla. Certamente dobbiamo essere consapevoli che nel calcio di oggi non può esserci spazio per i sentimentalismi. 

Fonte: l'autore Giuseppe Capano

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.