Serie D: crisi di risultati per il Città di Varese. Arriva Sannino?

La squadra di mister David Sassarini é la prima in classifica in Italia per partite rinviate causa Coronavirus...ben 5!ed in campionato è ultima a zero punti...

di Enrico Crippa
Enrico Crippa
(41 articoli pubblicati)
Sannino Varese

Il Città di Varese del presidente Stefano Amirante e del patron Antonio Rosati, dopo essere ripartito lo scorso anno dal campionato di terza categoria per motivi societari, vinto in scioltezza, si è ritrovata in Serie D grazie ad aver acquisito il titolo sportivo del Busto 81 che aveva vinto il campionato d’eccellenza; ma finora il grande salto non è stato proprio dei migliori. 

In estate la società ha affidato il ruolo come ds a Gianni Califano, l’uomo che avuto il compito di costruire l’ossatura del Città di Varese per la Serie D. Califano vanta ben 454 presenze nei professionisti con 163 gol, ma dopo il calcio giocato ha costruito una carriera da direttore sportivo legata a due grandi piazze: Monza nel 2014/2015 (con la salvezza in Lega Pro ai playout contro il Pordenone) e Prato, dove aveva esordito come calciatore, dal 2015. Ha scelto un allenatore, David Sassarini, che è senza ombra di dubbio uno dei più preparati in Italia. 

Finora il tecnico di La Spezia, non ha raccolto il frutto del suo lavoro. I biancorossi, dopo il recupero di mercoledì nel derby con la Caronnese, sono arrivati alla quarta sconfitta consecutiva in 4 partite. Ma il dato allarmante è che finora la squadra non ha realizzato nessuna rete in campionato. 

A termine gara, mentre mister Sassarini era in sala stampa a rispondere alle domande dei giornalisti, c'è stato un vertice a 4 di tre quarti d'ora, sotto la curva Nord. 

Antonio Rosati, ha trascinato tutti, scendendo dalla tribuna ad ampie falcate e scurissimo in volto sul campo insieme allo sponsor Filippo Lo Pinto, al presidente Stefano Amirante e al direttore sportivo Gianni Califano. Rosati conosce bene quel luogo, poiché nei gradoni là sopra aveva vissuto da solo, insieme a Sannino squalificato, il giorno della promozione in serie C1 (17 maggio 2009) dopo la rimonta dall'ultimo posto in classifica. Il vertice è durato oltre 45 minuti, finché è calata la notte, poi Lo Pinto è stato il primo ad andarsene, seguito da Rosati: non ci vuole molto a capire che si sia parlato dell'allenatore Sassarini, il tecnico di una squadra che ha perso 4 partite, le ultime due immeritatamente, ma contro l'Imperia che punta a salvarsi e contro una Caronnese infarcita di 7 under su 11. 

Il tecnico al momento resta al suo posto ma domenica a Fossano dovrà sbloccare il Varese e forse nemmeno un punticino potrebbe bastare... e se proprio sotto quella curva il patron Antonio Rosati ha iniziato a pensare a un ritorno clamoroso di Beppe Sannino?

Fonte: l'autore Enrico Crippa

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.