Il Modena vince il big match, il Cesena sorpassa il Matelica

Deludono Reggio Audace ed Avellino, mentre il Ghivizzano rimane in vetta nel suo girone. Grande momento per il Campobasso ammazzagrandi

di Alan paul Panassiti
Alan paul Panassiti
(404 articoli pubblicati)
Modena

Va al Modena il match clou della 16/a giornata del Girone D di Serie D, Pergolettese sconfitta 2-1 e salgono a cinque i punti di vantaggio.   Nell'ultima gara allo stadio Braglia del 2018 il Modena F.C. 2018 batte la seconda in classifica Pergolettese con una rete di Carlo Emanuele Ferrario nel primo tempo e una di Pierluigi Baldazzi nella ripresa, mentre gli ospiti accorciano le distanze nel finale con Piras.  La squadra di mister Luigi Apolloni continua la sua marcia al primo posto in graduatoria, e conquista il titolo simbolico di "campione di inverno" del Girone D di Serie D con una giornata di anticipo.

Mezzo passo falso della Reggio Audace che non va oltre l’1-1 a Lodi contro il Fanfulla, mentre nei bassifondi della classifica registriamo il colpo di coda del Classe grazie al 2-1 sull’Axys Zola.  Nonostante i continui attacchi per vincere la partita dei granata, vicini al gol della vittoria con Ponsat e Zamparo, a Lodi termina sull’1-1. Una gara con alcuni episodi dubbi nella prima frazione, in cui viene annullata una rete ad Osuji.  Si torna subito in campo mercoledì, finalmente al Città del Tricolore per il recupero con l’Axys Zola.

La 18/a giornata del Girone E di Serie D cambia poco le prime posizioni perché quasi tutte le squadre ai vertici hanno vinto.  Da segnalare il poker del Ponsacco al Querceta e la vittoria del Montevarchi contro lo Scandicci, che gli permette di avanzare in quinta posizione. La Massese ha perso e scivola in penultima posizione, mentre il Viareggio ha conquistato tre punti importantissimi in casa e si allontana dalla zona rossa. In testa rimane il  Ghivizzano che ha superato con un classico 2-0 il San Donato. 

Cambio di vertice al termine della 18/a giornata del Girone F di Serie D, grazie alla vittoria del Cesena fuori casa che sorpassa il Matelica, sconfitto nei minuti di recupero per 2-3.  Avanza anche il Pineto, che ha battuto il Sammaurese, mentre il Francavilla si avvicina sempre di più ai primi posti grazie al sesto risultato utile consecutivo. Nelle parti basse della classifica l’Avezzano ha conquistato tre punti importanti sconfiggendo la Vastese per 1-0 ed hanno vinto anche Forlì e Montegiorgio, rispettivamente contro Jesina e Agnonese.

In un colpo solo il quindi il Cesena vince a Castelfidardo 1-0 con la rete di Alessandro al 15' e supera il Matelica fino ad ora primo in classifica sconfitto in casa dal Campobasso 2-3. Sorpasso completato quindi alla giornata numero 18, penultima del girone d'andata di Serie D con l'apertura di Tonelli che lascia spazio alla conclusione vincente dell'attaccante. Una vittoria sofferta perché se il Cesena ha sprecato tante occasioni soprattutto nei primi 20 minuti, nella ripresa il Castelfidardo ha provato più volte a recuperare la gara.  

Botta e risposta nella 18/a giornata del Girone G di Serie D tra il duo di testa: il Lanusei espugna ieri sera il campo del Budoni e il Trastevere risponde con un finale al cardiopalmo oggi nel successo in extremis contro la Flaminia.Tengono il ritmo il Latte Dolce Sassari, vittorioso sul terreno di gioco dell’Ostia Mare, l’Albalonga, il Monterosi e l’Aprilia. Nei bassifondi della classifica, vittorie importanti per l’Anagni e la Lupa Roma.

Crollo dell'Avellino, 2-0 sul campo della Torres.  Impercettibile, a tratti improponibile l’Avellino tornato a crollare per mano di una Torres soltanto generosa ma brava ad approfittare degli errori di un avversario non pervenuto per tutto l’arco dei novanta minuti. Al “Vanni Sanna” è andata in scena l’ennesima umiliazione stagionale con la squadra di Bucaro incapace di rendersi pericolosa e di reagire dopo aver subito lo schiaffo. Il primo provocato da una clamorosa topica dell’ultimo arrivato Omohonria, che ha spalancato la strada al vantaggio di Spinola, il secondo firmato Bianco dopo un’irresistibile azione di Sarritzu. Poi la pioggia sul bagnato della doppia espulsione Tribuzzi-Pizzella. In classifica adesso l’Avellino è addirittura fuori dal perimetro playoff.

fanfulla reggio
Fonte: l'autore Alan paul Panassiti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.