Ad Avellino banchetta il Trastevere: in arrivo mister Capuano!

Nel girone H finalmente torna a vincere il Taranto, mentre in vetta Picerno e Cerignola continuano a imporsi: vola anche il Bitonto trascinato da Picci

di Alan paul Panassiti
Alan paul Panassiti
(398 articoli pubblicati)
Audace cerignola

Il girone G del campionato di serie D è giunto alla 15ma giornata. Brutto ko per l'Avellino: la capolista Trastevere vince 4-1 al Partenio. Ma Sassari e Lanusei, vittoriose rispettivamente su Castiadas e Vis Artena, restano lì a -2 e -3 superando proprio l'Avellino.

Il big match del girone si è giocato in Irpinia: poteva essere la gara del rilancio definitivo dei biancoverdi e si è tramutato in una cocente delusione per  i tifosi che a fine gara hanno contestato mister Graziani, ormai a un passo dal licenziamento.  E' in arrivo Eziolino   Capuano!

Da partita della svolta a partita a figuraccia il passo è stato davvero breve. L’Avellino rimedia quattro schiaffi dal Trastevere, esce suonato dallo scontro al vertice e si allontana dal primato ora a otto lunghezze virtuali di distanza per via della gara in meno dei capitolini. Un match diventato ben presto un incubo con gli squilli di Tajarol e Sannipoli abili a sfruttare il solito imbarazzo difensivo della formazione di Graziani sulle palle inattive.

La reazione biancoverde c’è stata ma è durata poco e così il Trastevere ha potuto banchettare ancora ad inizio ripresa mortificando l’avversario con il solito Sannipoli ben appostato sull’intervento non irreprensibile di Lagomarsini. La domenica horror dell’Avellino però ha riservato anche il poker su rigore di Lorusso mandato sul dischetto da Nocerino franato su Panico. E’ stata la ciliegina su una torta mal riuscita, resa un po’ meno amara dal gol di Sforzini. La festa a casa dell’Avellino l’ha fatta il Trastevere sempre più capolista meritatamente.

Nel girone H continuano a crederci   sia Az Picerno che Audace Cerignola, rispettivamente prima e seconda con un distacco di due punti. Non molla il Bitonto, che travolge il Granata. Ritorna al successo il Taranto, che aspetta il mercato di riparazione per rinforzarsi.

Al “Vallefuoco” di Mugnano di Napoli, contro il Pomigliano, la squadra  capolista  di mister Giacomarro vince 2-0. E lo fa meritatamente, dopo una partita giovane bene e chiusa già nel primo tempo. Assenti nel Picerno i già noti Lordi e Agresta, oltre ad Esposito, Santaniello e Fiumara. Mattatori del match Tedesco, che al 28′ l’ha messa dentro, al sette, dopo una deviazione del portiere Lazarevs. Allo scadere della prima frazione di gioco, gran gol di Pitarresi, che al 44′ con un tiro a giro, di piatto, ha messo il suo sigillo sul match. Nella ripresa solo controllo per il Picerno, che non ha rischiato nulla, anzi in più occasioni ha “rischiato” il tris. 

L’Audace Cerignola  continua a vincere e con una bella prestazione e tanta determinazione batte 3-0 la Gelbison. Di Foggia e Lattanzio le reti nella prima frazione. La firma del tris è di Alessio Esposito nella ripresa.

Sale al terzo posto il Bitonto, insieme al  Taranto. I bitoncini, trascinati dal solito straordinario Anton Giulio Picci (un delitto il suo accantonamento nelle ultime settimane) che ha aperto le marcature, hanno travolto il Granata Ercolanese per 5-0.  Ottima prestazione quella sfoggiata dagli uomini di mister Massimo Pizzulli, oggi in maglia bianca, contro la Granata Ercolanese tramortita già nel primo tempo e superata con un rotondo 5-0 per effetto delle reti anche di Terrevoli e la tripletta di uno straripante Patierno. Bene il Bitonto, che carbura dopo i primi dieci minuti in ombra e poi viaggia spedito ed in scioltezza verso la sesta vittoria in campionato, la seconda consecutiva.  Dopo quattro giornate, torna alla vittoria il Taranto: allo stadio “Erasmo Iacovone”, i rossoblù si impongono col punteggio di 2-1 sul Francavilla di Ranko Lazic. Partono fortissimo gli ionici che, dopo 57 secondi di gioco, trovano il vantaggio con Di Senso, complice un errore dell’estremo difensore ospite; al 28’ Salatino sfrutta un passaggio al bacio di Favetta. Nel secondo tempo, D’Auria trova un gol da cineteca che permette ai lucani di rientrare in partita; nel finale, debutto con la maglia rossoblu   per il neo acquisto Croce.

Taranto
Fonte: l'autore Alan paul Panassiti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.