CR7 non è un uomo, è una macchina (da gol!)

Con Cristiano Ronaldo alla Juventus, la squadra di Allegri si candida seriamente ad essere non solo regina d’Italia, ma anche d’Europa.

di Nicola Pintus
Nicola Pintus
(19 articoli pubblicati)
CR7 Juve

Tutti i giornali italiani lo hanno definito l’affare del secolo. Cristiano Ronaldo alla Juventus. Cifre da capogiro, sia per il suo trasferimento in bianconero dai Blancos di Madrid (112 milioni di euro!), sia per il suo ingaggio (31 milioni netti a stagione per 4 anni!). Eccessivo per un calciatore di 33 anni? Se si parla di Cristiano Ronaldo, direi proprio di no.

I numeri d’altronde sono tutti dalla sua parte (e sono talmente tanti che non saprei da dove cominciare). Da quando è diventato l'attaccante del Real Madrid ad esempio, l’asso portoghese solo considerando la Liga spagnola, ha totalizzato più gol che partite giocate (311 gol su 292 presenze!), raggiungendo il “picco” di gol nella stagione 2014-15 con 48 marcature e laureandosi per la terza volta capocannoniere (Pichichi) del campionato, con conseguente scarpa d’oro (la seconda in carriera) a livello europeo.

Se volgiamo invece lo sguardo verso la maggiore competizione europea per club, la Champions League, i numeri di CR7 forse sono ancora più impressionanti. È l’unico giocatore ad aver vinto per 5 volte la Champions (le ultime tre consecutivamente con i Blancos), segnando almeno 10 gol nelle ultime 7 edizioni e vincendo la classifica marcatori 6 volte di seguito! In questa competizione, tra Manchester United e Real Madrid ha realizzato in tutto 121 gol, stabilendo (tra i tanti) anche il record di marcature in una sola edizione, 17 gol (nella stagione 2013-14).

Solo per questi numeri il prezzo del trasferimento e dell’ingaggio pagati dalla Juve per accaparrarsi il fuoriclasse portoghese sembrano più che giusti. L’unica questione che forse fa storcere un po’ il naso ai più scettici è l’età del calciatore, quei 33 anni che farebbero presagire ad una fase calante della sua carriera in ottica futura. Tuttavia Cristiano Ronaldo ha già ampiamente dimostrato in passato come il tempo anziché indebolirlo lo renda al contrario sempre più forte, grazie soprattutto ad una eccellente tenuta mentale, più che fisica.

La sua mentalità infatti è forse quell’arma in più che mancava ancora alla vecchia signora per fare quell’ultimo “passettino” per raggiungere il tetto d’Europa. Per CR7 infatti ogni traguardo raggiunto, ogni vittoria ottenuta, il giorno dopo sembra averla già accantonata, pronto ad un'altra sfida, ad un altro record da battere. È proprio questa la sua forza. Non è mai contento, sa che può fare sempre di più, punta a quella perfezione che sa bene non esistere, ma prova sempre a rasentarla allenandosi e segnando sempre più gol. Le sfide non lo spaventano anzi, lo affascinano perché sa di poterle sempre vincere, e l’ultima che si è posto, venendo a Torino per entrare ulteriormente nella storia del calcio, ne è una riprova.

La Juventus con Cristiano Ronaldo ora è più forte che mai: ha finalmente inserito in squadra quel bomber e condottiero che probabilmente le è mancato negli anni precedenti. La Seria A rischia seriamente di essere per tanti anni ancora una volta “cannibalizzata” dalla vecchia signora, perché ora in attacco ha CR7, la “macchina da gol”. Ricordo che nel film "Rocky IV", Sylvester Stallone cercava di autoconvincersi che il suo avversario, Ivan Drago, non fosse una macchina, ma solo un uomo. Beh se avesse avuto davanti agli occhi il 5 volte pallone d’oro Cristiano Ronaldo, avrebbe senz'altro detto: “non è un uomo, è una macchina (da gol)!”.

CR7 Champions
Fonte: l'autore Nicola Pintus

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.