CR7 Day: il racconto di una giornata storica

Più di 1500 tifosi presenti per il primo giorno in bianconero del fenomeno portoghese. Torino resta incantata tra sogni e realtà

di Giuseppe Lo porto
Giuseppe Lo porto
(29 articoli pubblicati)
Agnelli-CR7

A meno di una settimana di distanza da quel 10 luglio che aveva sancito il concretizzarsi del "colpo del secolo", la Juventus ha vissuto un'altra giornata indimenticabile. L'arrivo di CR7 in piena finale mondiale e le successive visite mediche e presentazioni hanno fatto registrare un entusiasmo che, in quel di Torino, non si è mai visto per un colpo di mercato. Del resto non ci si poteva aspettare accoglienza diversa per un giocatore che negli ultimo 10 anni, insieme a Messi, ha monopolizzato il calcio europeo e mondiale. La giornata inizia con le classiche visite al J Medical, dove il portoghese ha avuto il primo contatto con i tifosi bianconeri. La richiesta, neanche a dirlo, è stata quella di riportare il club sul tetto d'Europa a più di vent'anni dall'ultima volta. Come detto dal presidente Andrea Agnelli e ribadito dallo stesso Ronaldo, la Champions deve però essere un sogno possibile e non un'ossesione. Il CR7 Day prosegue con la visita al nuovo centro sportivo della Continassa. Qui il primo contattato con Massimiliano Allegri e i nuovi compagni di squadra già rientrati dalle vacanze.

Alle 18:30, nella prestigiosa sala dedicata a Gianni e Umberto Agnelli, è andata in scena l'attesissima conferenza stampa. Più di 300 giornalisti accreditati provenienti da tutto il mondo che hanno portato ad una copertura mediatica maggiore rispetto a quella di una finale mondiale. Numeri che fanno capire quanto questo colpo vada oltre alle sole questioni "di campo". Tra gli spunti più interessanti rilasciati da Cristiano è emersa la grande voglia di continuare scrivere pagine importanti anche in bianconero.

In particolare, il numero 7 per eccellenza ha sottolineato come la Juventus sia un passo in avanti per la sua carriera e che questa scelta dimostri quanto sia diverso rispetto a chi, alla sua età, decide di emigrare in campionati meno competitivi. L'attesa è ora tutta per il 30 luglio, quando finalmente i tifosi bianconeri potranno ammirare il loro nuovo fuoriclasse, anche se solo in allenamento. CR7, infatti, non prenderà parte alla tournée americana della squadra. La prima occasione per vederlo in campo sarà il 12 agosto, ad una settimana dall'inizio del campionato, per la classica amichevole in famiglia di Villar Perosa. L'era CR7Juve è ufficialmente iniziata.

Marotta-Agnelli-CR7-Paratici-Mendes
Fonte: l'autore Giuseppe Lo porto

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.