CR7 bianconero, ora la Juve può perdere lo scudetto

A 33 anni Cristiano Ronaldo preferisce la Serie A ad una pensione d'oro e rilancia le ambizioni Chamipions del club bianconero.

di Roberto Rossi
Roberto Rossi
(35 articoli pubblicati)
Juventus v Real Madrid - UEFA Champions

Nei sette anni in cui la  Juventus ha dominato il calcio italiano, il Real Madrid di CR7 ha vinto la Liga soltanto in due occasioni, nel 2011/2012 e nel 2016/2017, per ben quattro volte a trionfare è stata l'altra metà del clasico, e anche l'Atletico di Simeone è riuscito prendersi una riga sull'albo d'oro. Nello stesso periodo i Blancos hanno messo in bacheca la Champions League per ben quattro volte: la Decima l'ha portata Ancelotti, poi, con Zidane sono arrivate in sequenza undicesima, dodicesima e tredicesima. 

L’ingaggio di Cristiano Ronaldo non ha allargato il divario tra la Juventus e le altre, a questo avevano già pensato gli innesti di Caldara, Emre Can e Cancelo, realizzati mentre le avversarie scambiavano il certo con giovani dal presunto talento qualche e qualche big di seconda fila. C'è chi immagina possibili risposte, ma cosa si può opporre al colpo del secolo? E poi, rispondere a chi? Con CR7 la Juve sta chiaramente guardando oltre il confini della Serie A: una squadra fortissima ed il calciatore più forte del mondo, con lui i bianconeri potranno lasciare la loro comfort zone senza la paura di restare a mani vuote, perché in un momento in cui le squadre più blasonate non sembrano attraversare una fase di particolare brillantezza e le nuove grandi faticano a capire come si fa, vincere la Champions League non è più un sogno ma diventa un obiettivo. Oggi la Juve vale il Real Madrid e il Barcellona ed è superiore al Bayern Monaco, mentre per PSG e Manchester City la coppa dalle grandi orecchie resta una terra straniera e poco ospitale.

Quando il Milan era ancora il club più titolato del mondo l'ex ad Galliani diceva che non avrebbe mai barattato una finale di Champions League con lo scudetto, il campionato serviva per lo più a garantirsi l'accesso alla massima competizione europea; i tifosi che nel giorno della presentazione hanno cantato a Ronaldo "portaci la Champions" probabilmente la pensano allo stesso modo

Il campionato italiano acquista un fuoriclasse senza controindicazioni: porterà lustro e di conseguenza soldi a tutto il movimento. Chiaramente è la Juve che ne trarrà il beneficio maggiore, ma alle altre regala la speranza che i bianconeri non si curino troppo di loro e, magari, di riuscire a passare una signora che guarda al di là dei confini del campionato.

Fonte: l'autore Roberto Rossi

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.