Coppe europee: emozioni e imprese [IV]

Riviviamo alcuni dei momenti più esaltanti della storia delle coppe europee di calcio

di Marco Fiammetta
Marco Fiammetta
(85 articoli pubblicati)
UEFA Champions League

Abbiamo già raccontato della finale di Champions League fra Manchester United e Chelsea disputata a Mosca nel 2008 nella quale i blues si fermarono, letteralmente, a undici metri dal trionfo. Le coppe europee emozionano ogni anno milioni di appassionati affascinati da imprese apparentemente impossibili e rimonte imprevedibili come quella che aveva visto protagonista lo stesso United nove anni prima.

Nella finale di Champions League disputata a Barcellona nel 1999 il Bayern Monaco era passato in vantaggio in avvio di gara con Basler (al 6’). Nel secondo tempo, nel tentativo di rimontare lo svantaggio, l’allenatore dello United Ferguson effettuò due sostituzioni facendo entrare Sheringham (al 67’) e Solskjaer (81’): nei minuti di recupero i due nuovi entrati firmarono il clamoroso sorpasso. Al termine di quella stagione entrambe le squadre vinsero i rispettivi campionati nazionali.

Il Bayern giocò la sua prima finale europea il 15 maggio 1974 a Bruxelles contro l’Atletico Madrid. A sei minuti dal termine del secondo supplementare Aragones realizzò la rete che sembrava consegnare la coppa agli spagnoli, ma all’ultimo minuto arrivò il pareggio di Schwarzenbeck. Due giorni dopo, la ripetizione della gara non ebbe storia: le doppiette di Hoeness e Muller firmarono il quattro a zero con il quale i tedeschi conquistarono la loro prima Coppa dei Campioni. Il Bayern chiuse la stagione vincendo anche la Bundesliga.

In un’altra occasione l’Atletico si fermò a un passo dal titolo europeo. Nella finale di Champions League disputata a Lisbona nel 2014 affrontò il Real Madrid. I biancorossi si portarono in vantaggio con Godin (36’), mantenendo il risultato fin oltre il novantesimo. Al terzo minuto di recupero un colpo di testa di Ramos interruppe il sogno europeo dei colchoneros. Nei supplementari arrivarono le reti di Bale (110’), Marcelo (118’) e il rigore di Cristiano Ronaldo (120’). I blancos vinsero anche la Coppa di Spagna, mentre i tifosi dell’Atletico si consolarono festeggiando la conquista della Liga.

Nel 1970 a un quarto d’ora dalla conclusione della finale d’andata della Coppa delle Fiere fra Anderlecht ed Arsenal, i belgi erano in netto vantaggio grazie alla rete di Devrindt (25’) e alla doppietta di Mulder (30’ e 74’). Tre minuti dopo la terza rete dei padroni di casa, l’allenatore inglese Mee operò una sostituzione facendo entrare Kennedy: l’attaccante impiegò solo cinque minuti per realizzare la rete della speranza. Sei giorni dopo, allo stadio Highbury di Londra, le reti di Kelly (25’), Radford (75’) e Sammels (76’) completarono la rimonta biancorossa. Sei anni dopo i belgi conseguirono il loro primo trionfo europeo: la Coppa delle Coppe.

La Coppa UEFA 1987/88 sembrava assegnata all’Espanyol Barcellona già dopo la finale d’andata. La doppietta di Losada (44’ e 56’) e la rete di Soler (48’), fissando il risultato sul tre a zero per i padroni di casa, sembravano non ammettere repliche. Due settimane e quarantacinque minuti dopo, a Leverkusen, i tedeschi non erano ancora riusciti a battere il portiere N'Kono. Nel secondo tempo le reti di Tita (56’) e Gotz (63’) rimisero in discussione l’esito del doppio confronto, che venne completamente equilibrato dalla rete del coreano Cha Bum-Kun (81’). L’incredibile rimonta del Bayer venne completata ai rigori. Nel 2007 l’Espanyol sarebbe poi tornato a disputare la finale di Coppa UEFA, contro il Siviglia, ma anche in quell'occasione i calci di rigore sarebbero risultati fatali.

Tre reti di vantaggio non furono sufficienti neanche al Milan durante la finale di Champions League del 2005 disputata ad Istanbul contro il Liverpool. In vantaggio all’intervallo per la rete in avvio di Maldini e la doppietta di Crespo (38’ e 44’), i rossoneri furono raggiunti nell’arco di sei minuti con le reti di Gerrard (54'), Smicer (56') e Alonso (60'). La squadra di Benitez completò l’impresa ai rigori. Due anni dopo il Milan si prese la rivincita battendo i reds nella finale di Atene.

Fonte: l'autore Marco Fiammetta

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.