Coppa Italia : la Juventus vola in finale

Reduci dall'1-1 dell'andata, anche allo Stadium i bianconeri chiudono la partita in parità e prenotano un posto per la finale di mercoledì a Roma

di Gabriella Ricci
Gabriella Ricci
(9 articoli pubblicati)
Coppa Italia Juventus-Milan

A segnare la ripartenza del calcio italiano dopo una "passiva interruzione" - così come l'ha definita mister Sarri -  è un'immagine alquanto rara se accostata alla figura di un certo CR7; dopo quello parato da Sorrentino in occasione di Juventus-Chievo del 21 gennaio 2019, Cristiano Ronaldo sbaglia il suo secondo rigore in Italia.

Al 15' del primo tempo viene infatti fischiato un calcio di rigore a favore della Juventus per un fallo - rivisto dall'arbitro al Var - del rossonero Andrea Conti, ma il tiro forte di Ronaldo alla destra di Donnarumma, che intuisce anche la traiettoria, si stampa sul palo. 

Passa solo un minuto e, dopo un intervento sconsiderato di Ante Rebic su Danilo, il Milan si ritrova a giocare in 10  in un momento di egemonia totale della Juventus che durerà fino all'intervallo.

Nonostante l'uomo in meno, i rossoneri riescono a tenere la porta inviolata anche nel secondo tempo per merito di un portiere sempre attento e gli antipici utili - talvolta provvidenziali, come quello del danese che toglie letteralmente la palla dalla testa di De Ligt privandolo della gioia del gol - di una coppia di centrali composta da Romagnoli e Kjaer.

Gli unici due squilli del Milan arrivano al 3' del secondo tempo, con una buona giocata di Bonaventura che crossa dalla destra e trova l'inserimento in area di Calhanoglu, che si libera di Danilo e impatta di testa non trovando la porta, e al 79' su corner battuto da Bennancer e Kjaer - lasciato un po' troppo libero da Danilo e Ronaldo- che ancora di testa spaventa la Juve.

Dopo 5 minuti di recupero nel secondo tempo, Orsato decide però che può bastare così e manda le squadre dritte negli spogliatoi.

A decidere la gara, tuttavia, è comunque Ronaldo, non per questo rigore fallito, ma per quello messo in rete al 91' all'andata e Maurizio Sarri, nel post partita, si dichiara parzialmente soddisfatto per la prestazione dei suoi ragazzi :"Sono rimasto molto contento della prima mezz'ora, con un dominio straordinario anche in parità numerica. Piano piano siamo calati anche dal punto di vista mentale, ma in questo momento le partite sono piene di rischi. Far tornare alla completa efficienza fisica e mentale giocatori che sono stati 70 giorni sul divano non è facile. Ci vorrà un po' di pazienza, ma quello che ho visto nella prima mezz'ora è stato importante".

Nonostante una partita priva di gol, le emozioni non sono comunque mancate, a cominciare dal minuto di silenzio per ricordare le vittime del Covid-19, e il silenzio assordante dello Stadium rotto solo dalle urla dei giocatori in campo e dei due allenatori in panchina. Un'anomalia, questa, a cui difficilmente ci si potrà abituare durante il prosieguo della stagione e a confermarlo sono le stesse reazioni a caldo dei giocatori, tra cui Bonucci, che dopo la conquista della finale dichiara :"Sono state emozioni strane, vedere lo stadio vuoto non è bello".

Questa sera, alle 21:00, il secondo appuntamento con le semifinali di Coppa Italia : al San Paolo andrà in scena Napoli-Inter.

Chi prenoterà un volo diretto all'Olimpico di Roma il prossimo 17 giugno insieme alla Juventus ?

Fonte: l'autore Gabriella Ricci

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.